Come stendere, stirare e piegare le lenzuola matrimoniali

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Una piccola guida per scoprire i metodi migliori per avere lenzuola perfette. Seguite i nostri consigli passo dopo passo per fare un lavoro con i fiocchi.

 

Le faccende domestiche sono tante, ma ce ne sono alcune alle quali non è possibile dire no, come appunto la cura e la pulizia della propria biancheria da letto. Se siete curiosi di sapere qualche trucchetto in più per stendere e stirare le lenzuola matrimoniali, in questo articolo trovate tutte le informazioni che vi aiuteranno a fare la metà dello sforzo e a raggiungere un risultato perfetto.

Le lenzuola matrimoniali sono le più difficili da stendere, stirare e da piegare: non a caso si chiede spesso l’aiuto di qualcuno in casa perché in due è tutto molto più semplice. Se quindi, la vostra intenzione è quella di eliminare le pieghe dalle vostre lenzuola, seguite i nostri pratici consigli per eseguire tutto alla perfezione.

Tutto inizia proprio quando si stendono, e non sempre si ha a disposizione un’area esterna per farlo nel modo corretto, in casa ovviamente c’è meno spazio ma è comunque possibile, con qualche accorgimento in più.

 

Come si stendono le lenzuola matrimoniali 

Il primo trucco è quello di evitare troppi giri di centrifuga che rischiano di creare molte pieghe e rendere più complicato il passaggio successivo. Le lenzuola devono essere stese al rovescio per preservare al meglio il colore ed è sconsigliato lasciarle al sole dopo che si sono asciugate. 

 

 

Se le vostre sono molto colorate o le considerate le migliori lenzuola matrimoniali in seta, è necessario metterle all’ombra. Considerando le dimensioni, il tempo di asciugatura è maggiore rispetto agli altri panni in lavatrice ed è quindi normale che siano le ultime a essere pronte. 

Un classico metodo per stendere le lenzuola all’aperto consiste nell’utilizzare le corde, che godono del vantaggio di avere spazio da dedicare alla biancheria da letto. In questo caso è consigliabile pulirle prima di stendere le lenzuola e, se necessario, piegarle in due per evitare di disturbare eventuali vicini al piano di sotto. 

Non sempre è possibile stendere le lenzuola matrimoniali all’aperto, come anticipato nella nostra introduzione, e se dovete farlo in casa con il classico stendino per panni, rigiratele più volte per assicurare un’asciugatura uniforme. Il rischio di utilizzare lo stendino è quello di non consentire alle lenzuola di asciugarsi in maniera omogenea e questo significa raddoppiare i tempi. 

Per questa ragione dovrete avere la premura di girare le lenzuola ogni tot ore. Per accelerare i tempi e se possibile, cercate di aprirle completamente, aiutandovi con delle mollette per non farle volare via. Anche qui attenzione a non mettere i fermi in zone che possono lasciare il segno. 

 

Come si stirano le lenzuola matrimoniali 

Una volta che le lenzuola si sono asciugate è necessario stirarle e anche in questo caso ci sono dei piccoli accorgimenti ai quali prestare attenzione per fare meno fatica e ottenere un ottimo risultato. 

Avete mai provato a stirare un lenzuolo umido? Questo è un piccolo segreto che abbiamo deciso di svelarvi: proprio così, se stirate le vostra lenzuola ancora umide riuscirete a togliere qualsiasi piega o imperfezione. Se sono già ben asciutte, provate con il vapore che inumidisce il tessuto e aiuta a eliminare le parti stropicciate. 

Ovviamente, per semplificare il lavoro, è necessario posizionare le lenzuola sull’asse nel modo corretto e per farlo si dovranno piegare se sono matrimoniali: non c’è da preoccuparsi perché in questo modo non si stropicciano. È possibile fare lo stesso con le lenzuola matrimoniali con angoli, che sembrano sempre quelle più difficili da stirare nel modo corretto. 

 

 

Come si piegano le lenzuola matrimoniali

Un ultimo passo per eseguire un lavoro alla perfezione è quello di piegarle in modo corretto, per evitare che si possano formare imperfezioni dopo averle stirate. Trattandosi di lenzuola matrimoniali non è semplice piegarle da soli, ma con qualche piccolo trucchetto non sarà più così difficile.

Dovrete solo trovare una superficie piana abbastanza grande per contenerle, e non c’è nulla di meglio del proprio letto per svolgere questa operazione. Unite gli angoli e piegate le lenzuola prima in due parti, poi in quattro e poi in sei per non occupare troppo spazio. 

Se le lenzuola matrimoniali sono provviste di elastici i passaggi sono gli stessi, dovrete solo prestare più attenzione per evitare che il tessuto si arricci. È quindi necessario eliminare queste parti, cercando di dare a questa tipologia di lenzuola una forma tradizionale: sarà quindi poi possibile piegarle correttamente. 

Per quanto riguarda le lenzuola con angoli è solo necessario sovrapporli a due a due, inserendone uno dentro l’altro e proseguire piegandoli come spiegato qui sopra. Un ultimo accorgimento è rivolto alle lenzuola in seta, che sono le più delicate e quelle che rischiano di stropicciarsi più facilmente, che andranno posizionate per ultime nel cassetto.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS