Gli 8 Migliori Portagioie del 2022

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Portagioie – Guida, Opinioni e Confronti

 

I portagioie permettono di conservare i propri gioielli in modo pratico e ordinato. Alcune persone preferiscono i modelli dal design semplice e compatto, mentre altre puntano sulle versioni più voluminose, con vari cassetti e scompartimenti. In effetti, sul mercato esiste una grande varietà di prodotti e la scelta potrebbe rivelarsi meno scontata di quanto ci si aspetti. In questa guida troverete alcuni utili consigli che vi aiuteranno a orientare meglio il vostro acquisto. Intanto, iniziate a dare un’occhiata ai prodotti che sono in cima alle nostre preferenze: l’Armadio Specchiera Portagioie Mod. 8 di Nicetree è un oggetto multifunzione dotato di numerosi ganci per appendere una grande quantità di collane e orecchini; ci ha convinto anche il Pandora Bead Charm PAU994SW, dedicato a chi non ha molto spazio da impegnare e cerca un oggetto dal design grazioso.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori portagioie – Classifica 2022

 

I vostri gioielli sono sempre in disordine e non sapete come riporli in modo pratico? Allora quello che vi occorre è un nuovo portagioie, scegliendolo magari tra i modelli presenti nella nostra classifica; confrontate i prezzi e le caratteristiche dei prodotti che abbiamo selezionato per individuare la migliore marca per le vostre esigenze.

 

 

Specchio portagioie

 

1. Nicetree Armadio Specchiera Portagioie Senza Cornice Mod. 8

 

Secondo i pareri delle utenti, lo specchio portagioie a marchio Nicetree è la scelta ideale per chi cerca un oggetto funzionale ed elegante al tempo stesso, perché dotato di un’anta a specchio a figura intera e di pratici ganci che permettono di appenderlo alla parete o sulla porta. Il design essenziale e lineare, però, non deve trarre in inganno, poiché al suo interno rivela uno spazio molto ampio e ben organizzato per riporre un buon numero di oggetti in maniera ordinata.

Oltre a numerosi ganci per orecchini e collane, dispone di tre divisori in plexiglass per ospitare smalti, rossetti, matite e pennelli, così da potersi truccare comodamente davanti allo specchio senza dover transitare da una stanza all’altra della casa per completare il proprio outfit prima di uscire.

Costruito in fiberboard laminato di colore bianco, è sprovvisto di cornice per adattarsi a tutti gli stili di arredamento, è un modello da parete, mentre gli interni sono foderati di velluto nero per proteggere il contenuto dallo sporco e dai graffi.

 

Pro 

Pratico e compatto: Il portagioie da parete di Nicetree dispone di un gran numero di ganci e scomparti per organizzare al meglio i propri effetti personali, con il valore aggiunto di non comportare un ingombro eccessivo.

Ganci: Nella dotazione sono incluse sia le viti per fissarlo al muro sia i ganci per appenderlo alla porta, così da guadagnare spazio prezioso nella stanza.

Solido: La lavorazione in solido MDF conferisce una certa stabilità alla struttura, che ha dimostrato di sopportare bene gli utilizzi intensivi.

 

Contro 

Scomparti: Nonostante la buona qualità complessiva, alcuni scomparti in plastica non si sono dimostrati all’altezza delle aspettative, con la necessità da parte degli utenti di prestare maggiore attenzione al peso degli oggetti che si andranno a inserire al loro interno.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Portagioie Pandora

 

2. Pandora Portagioie Bead Charm Argento PAU994SW

 

Tra i migliori portagioie del 2022 si colloca anche il modello Bead Charm di Pandora, ideale per chi cerca un buon compromesso tra qualità ed estetica, ma senza spendere un occhio della testa. Non a caso, la particolare attenzione per i dettagli e l’eccellente fattura dei materiali con cui è realizzato lo hanno reso uno dei prodotti più venduti e ambiti del web, dato che unisce il risparmio alla comodità di poterlo posizione anche in spazi limitati.

Il principale punto forte del portagioie Pandora è, infatti, il suo design leggero e compatto, due caratteristiche che possono far comodo a quanti non hanno un’area sufficientemente grande da impegnare ma vogliono comunque tenere i propri bijoux al riparo da sporco e polvere.

Attenzione però: non stiamo parlando di un tradizionale portagioie con scomparti, ma di un classico cofanetto per gioielli rivestito in velluto, quindi potrà essere sfruttato solo per riporre uno o al massimo due charm.

 

Pro 

Estetica: L’attenzione per i dettagli tipica del marchio Pandora la si riscontra anche nel portagioie Bead Charm, ideale per chi cerca un oggetto dal fascino senza tempo da tenere in bella vista nella propria camera da letto.

Compatto: Le sue dimensioni contenute permettono di appoggiarlo su un mobile o una toeletta per il trucco senza comportare un ingombro eccessivo.

Protezione: Il velluto con cui è foderato l’interno del cofanetto offre protezione ai propri charm, mantenendoli al riparo dalla polvere e dallo sporco senza pericolo che si graffino.

 

Contro 

Scomparti: Il cofanetto non dispone di alcuno scomparto, quindi si presta a contenere uno al massimo due gioielli.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Portagioie da viaggio

 

3. Procase Portagioie da Viaggio Imbottito Modello 8542014063

 

Con un design semplice e moderno al tempo stesso, il portagioie da viaggio di Procase si colloca tra le offerte più convincenti per chi dispone di un budget ridotto. Le dimensioni contenute gli permettono di trovare posto facilmente anche all’interno di un bagaglio particolarmente affollato, ma nonostante questo lo spazio interno risulta ben organizzato per trasportare in sicurezza i propri gioielli senza pericolo di trovarli aggrovigliati.

Il tessuto che lo compone si è dimostrato molto resistente e conta diverse sezioni per sistemare in modo ordinato i proprio accessori: un ampio scomparto principale con tre divisori staccabili in velluto, sei bottoni automatici per i bracciali, due ampie tasche trasparenti con cerniera e tre più piccole per ciondoli e anelli.

Potrebbe, invece, risultare difficile riporre i gioielli molto grandi e voluminosi, poiché il modello presenta comunque le dimensioni tipiche di un portagioie da viaggio, quindi abbastanza limitate. Questo, in effetti, è l’unico aspetto che non ha convinto appieno gli utenti, sebbene la maggior parte di loro ne abbia apprezzato la praticità d’uso e il fatto che possa essere acquistato a prezzi bassi nonostante la buona qualità complessiva.

 

Pro 

Pratico: La comoda maniglia superiore e il design estremamente compatto rendono questo portagioie da viaggio facilmente trasportabile e inseribile all’interno di qualsiasi bagaglio senza comportare un ingombro eccessivo.

Qualità: Il rivestimento esterno in tessuto antistrappo si è dimostrato efficiente e capace di resistere bene tanto all’umidità quanto all’usura.

Organizzazione: Grazie al buon numero di scomparti e divisori sarà facile riporre con ordine i propri accessori di bellezza, ottenendo così un notevole risparmio di tempo e spazio.

 

Contro 

Dimensioni: L’unico appunto riguarda le dimensioni degli oggetti da inserire al suo interno, visto che la capacità delle tasche potrebbe non essere sufficiente a contenere quelli più voluminosi e ingombranti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Portagioie in legno

 

4. Umbra Scatola Portagioie in legno Stowit

 

Quello di Umbra è un portagioie in legno attraverso il quale le donne più romantiche potranno esprimere al meglio la propria indole femminile. Si tratta di un affascinante cofanetto dal design classico adatto a qualsiasi mobile da camera o toeletta, con l’ulteriore possibilità di poter scegliere tra la versione chiara e quella color noce per abbinarlo facilmente allo stile della propria stanza.

Il coperchio a scorrimento laterale rivela due scomparti foderati in velluto, con sezioni apposite per gli anelli, e un ulteriore cassetto laterale per i preziosi più piccoli che si vogliono rintracciare velocemente all’occorrenza.

Alla base, invece, troviamo un vano più ampio pensato per gli oggetti voluminosi, come collane e orologi, mentre manca all’appello uno specchio che avrebbe permesso di scegliere più facilmente il gioiello da indossare senza essere costretti ad andare da qualche altra parte per potersi specchiare.

Nonostante la particolare leggerezza della struttura, il prodotto ha dimostrato di svolgere bene il suo compito, ripagando la spesa sostenuta per l’acquisto con una buona resistenza all’usura e alle ingiurie del tempo.

 

Pro 

Stile: Il portagioie in legno Stowit di Umbra vanta un design raffinato che ben si adatta agli ambienti arredati con particolare attenzione per i dettagli.

Solido: La scelta di utilizzare il legno di noce per la sua costruzione, oltre a conferire una certa eleganza all’oggetto, viene ripagata con una notevole resistenza ai graffi e all’usura.

Scomparti: Nonostante le dimensioni contenute, dispone di tre cassetti e quattro divisori per riporre in maniera ordinata i propri gioielli.

 

Contro 

Specchio: La mancanza di questo accessorio non è stata vista di buon occhio da alcune utenti, che si sono viste costrette a ingegnarsi diversamente per poter vedere l’effetto dei gioielli scelti sulla propria mise.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Carillon portagioie

 

5. Jewelkeeper Carillon Portagioie con Cassetto Estraibile A1424

 

La nostra prossima recensione vuole introdurvi nel meraviglioso mondo dei carillon portagioie, utili non solo per conservare la propria collezione di preziosi in modo ordinato, ma anche per rendere l’atmosfera magica e ricca di fascino.

Tra i migliori della categoria abbiamo selezionato il modello A1424 di Jewelkeeper, un raffinato cofanetto da appoggiare sulla toeletta della camera da letto, dotato di un piccolo specchio e una ballerina in tutù che inizia a volteggiare sulle note de “Il lago dei cigni” quando viene alzato il coperchio.

Nonostante le dimensioni contenute, è in grado di contenere un buon numero di gioielli e di tenerli in perfetto ordine grazie ai quattro comparti superiori e all’ampio cassetto posto alla base, tutti rivestiti in morbido velluto rosa in pendant con le raffinate decorazioni presenti all’esterno della scatola musicale.

È disponibile in cinque diverse versioni per trovare facilmente quella corrispondente ai propri gusti personali e allo stile della stanza in cui verrà posizionato, anche se alcune utenti non si sono dette pienamente soddisfatte del design di alcune varianti, che si avvicina più a un giocattolo per bambine che non a un portagioie vero e proprio.

 

Pro 

Raffinato: Un portagioie musicale caratterizzato da un’estetica sobria ed elegante che ben si adatta a qualsiasi stile d’arredamento, con la possibilità di poter scegliere tra cinque diverse versioni per trovare facilmente quella che più si addice al proprio gusto personale.

Musica: È dotato di un sistema che fa partire una piacevole musichetta appena si apre il coperchio, rendendo l’atmosfera magica e molto rilassante.

Dettagli: Lo specchio ovale e gli affascinanti decori sul coperchio contribuiscono a esaltare lo stile romantico del carillon, mentre gli scomparti presenti al suo interno permettono di custodire ordinatamente i propri gioielli.

 

Contro 

Design: Alcune versioni messe a disposizione dall’azienda presentano un design troppo “vivace” e anche mal rifinito, trasmettendo la sensazione di trovarsi di fronte a un giocattolo destinato ai bambini.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Portagioie per bambina

 

6. Jewelkeeper Scatola Musicale Portagioie con 3 Cassetti Estraibili

 

State cercando un regalo da fare a una bambina vanitosa e amante dei gioielli? Allora provate a dare un’occhiata al portagioie musicale di Jewelkeeper, consegnato in un’affascinante confezione regalo pronta per essere scartata dalla piccola destinataria. Moltissimi i suoi vantaggi e le sue caratteristiche, a cominciare dalla presenza di tre cassetti estraibili al cui interno la bimba potrà conservare tutti i suoi accessori di bellezza, mentre lo specchio in dotazione la incoraggerà a prendersi cura di sé.

Ma la vera particolarità del modello è che all’apertura del coperchio appare una splendida fata che inizia a danzare sulle note di una dolce melodia, donando alla cameretta della bambina un’atmosfera gioviale ma allo stesso tempo rilassante.

Il prodotto è realizzato in legno di alta qualità e rifinito con vernici atossiche per salvaguardare la salute e l’incolumità dei piccoli, ed è probabilmente per questa ragione che viene venduto a un prezzo leggermente più alto rispetto alla media.

 

Pro 

Materiali: Il portagioie per bambina di Jewelkeeper è interamente realizzato in legno e lavorato nel rispetto degli standard qualitativi e di sicurezza previsti dalla legge.

Scomparti: Dispone di tre cassetti estraibili e di un vano superiore diviso in tre sezioni per consentire alle piccole principesse di conservare in sicurezza la propria collezione di gioielli.

Carillon: All’apertura del coperchio compare una splendida fata che inizia a danzare sulle note di una dolce melodia, fornendo uno stimolo visivo e auditivo capace di stimolare la fantasia e la creatività delle bambine.

 

Contro 

Prezzo: Il costo dell’articolo appare piuttosto elevato e potrebbe non rientrare nel budget preventivato per l’acquisto di un giocattolo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Portagioie in feltro

 

7. Buondac Portagioie a Libro in Feltro XAA0244

 

A chi è alla ricerca di una valida soluzione salvaspazio, consigliamo il portagioie in feltro con apertura a libro di Buondac, che è riuscito ad accontentare un’ampia fetta di utenti per la buona qualità complessiva e il prezzo che non spaventa. Le dimensioni dell’oggetto sono di 27 x 19 x 2,5 cm, caratteristica che gli permette di trovare posto facilmente anche in spazi limitati senza comportare un ingombro eccessivo.

Per la stessa ragione, si presta a essere inserito facilmente in borsa o in valigia qualora si abbia la necessità di portare i propri gioielli in viaggio, con la certezza che ogni singolo accessorio verrà conservato in modo ordinato e al riparo da polvere e sporco.

Ciascuno scomparto è dotato di spazi ad hoc per collane, orecchini e bracciali, mentre la rilegatura ad anelli offre la possibilità di scomporre e ricomporre le pagine all’occorrenza per trovare la giusta collocazione per ogni cosa.

 

Pro 

Qualità/prezzo: Il portagioie in feltro di Buondac si presenta con materiali molto resistenti che gli conferiscono una buona durevolezza nel tempo, ma nonostante questo può essere acquistato a un prezzo davvero conveniente.

Organizzazione: È in grado di contenere dieci collane, trenta paia di orecchini e fino a venti anelli, mentre le dimensioni compatte lo rendono adatto sia per i viaggi sia per guadagnare spazio prezioso in casa.

Solido: Le pagine hanno un rinforzo sui forellini per impedire che si stacchino alla prima sollecitazione e possono essere rimosse o spostate in base al proprio desiderio.

 

Contro 

Design: L’estetica non è tra i punti di forza del prodotto, che potrebbe fare a pugni con l’arredamento circostante se tenuto a vista su un mobile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Portagioie Songmics

 

8. Songmics Cofanetto Portagioielli con Interni in Velluto JBC121W

 

Il prodotto che chiude i nostri consigli d’acquisto è probabilmente il più completo e funzionale della categoria, ma purtroppo scivola in ultima posizione per via del costo proibitivo che non lo rende accessibile per tutte le tasche.

Precisiamo comunque che il prezzo alto trova giustificazione nella buona qualità dei materiali impiegati per la costruzione di questo portagioie Songmics che, oltre a conferirgli una notevole resistenza all’usura e alle sollecitazioni, ne hanno reso il design molto gradevole e adatto a ogni stile d’arredamento. 

L’esterno è rivestito in ecopelle bianca mentre gli interni sono foderati in soffice velluto a protezione dei gioielli più fragili e delicati, che non correranno il rischio di graffiarsi o rovinarsi. Le dimensioni del cofanetto, pari a 26 x 17 x 18 cm, ne permettono il posizionamento anche laddove lo spazio disponibile fosse limitato, offrendo al contempo un cospicuo numero di cassetti e scomparti per conservare senza problemi anche gli oggetti più ingombranti e voluminosi.

 

Pro 

Bello e capiente: Il portagioie Songmics piace per il suo design raffinato e curato nei dettagli, ponendosi come scelta ideale per chi ha un ingente numero di gioielli da riporre ma senza per questo rinunciare a un oggetto esteticamente gradevole.

Scomparti: Pur essendo un modello di dimensioni compatte, cela al suo interno numerosi scomparti e cassetti che permettono di tenere ogni cosa in perfetto ordine.

Pratico: Da chiuso ha le fattezze di un piccolo baule con manico per trasportarlo comodamente da una stanza all’altra della casa, mentre lo specchio posto subito sotto il coperchio aiuta a scegliere facilmente il gioiello da indossare.

 

Contro 

Prezzo: La buona qualità costruttiva e la spiccata praticità d’uso del prodotto ne hanno, purtroppo, fatto lievitare il costo, che potrebbe non soddisfare le esigenze di chi cerca un portagioie dal prezzo più abbordabile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un portagioie

 

Se state cercando consigli su quale portagioie comprare, consultate la nostra guida qui di seguito per avere informazioni utili a scegliere il prodotto più adatto alle vostre esigenze e possibilità di spesa.

I materiali

Per capire come scegliere un buon portagioie bisogna valutare diverse variabili, tra cui i materiali, il design e le dimensioni. Partendo dal primo fattore, in passato i modelli disponibili sul mercato erano perlopiù realizzati in legno, un materiale robusto e dal grande valore decorativo.

Il problema, però, è che oggi questi manufatti possono arrivare a costare anche cifre esorbitanti, sebbene restino comunque la scelta ideale per chi punta su un oggetto solido e durevole, oltre che esteticamente gradevole per conferire un tocco di classe ed eleganza alla propria camera da letto.

Fortunatamente, negli ultimi tempi le aziende del settore hanno fatto passi da gigante anche in questo senso, proponendo modelli in tanti materiali diversi ed economici, come l’MDF, la plastica, la similpelle o il metallo. In questi casi, la somma da investire non costringe ad alleggerire troppo il portafoglio e nemmeno a rinunciare all’estetica, visto che la maggior parte di questi prodotti è lavorata con una certa attenzione verso i dettagli e il design.

Così come l’esterno, anche gli interni devono essere esaminati con attenzione, soprattutto se l’intenzione è quella di tenere i preziosi al riparo dall’umidità e dalla polvere. In effetti, tutti i gioielli, grandi o piccoli che siano, costosi o meno, necessitano di cure particolari per fare in modo che non perdano il loro originale splendore; per cui, andrebbero conservati su una superficie morbida e ben protetta dagli agenti esterni per evitare che si graffino o anneriscano.

I materiali più adatti a questo scopo sono il velluto e il feltro, ma è possibile anche trovare modelli foderati con tessuti imbottiti per non danneggiare la bigiotteria qualora il cofanetto venga sballottato a destra e a manca in caso di ripetuti spostamenti o in occasione di un viaggio.

 

Il design

Dal momento che la praticità dei portagioie va di pari passo con il design, chi punta all’estetica oltre che alla funzionalità, dovrebbe optare per un modello che rifletta i propri gusti personali e lo stile della stanza in cui verrà posizionato.

Ebbene, da questo punto di vista non c’è che l’imbarazzo della scelta, visto che in commercio si possono trovare articoli pensati per soddisfare ogni tipo di esigenza: dai classici cofanetti a forma di scrigno o baule, perfetti per gli ambienti arredati con una certa attenzione per i dettagli, ai moderni contenitori trasparenti che, oltre a permettere di conservare ogni cosa in maniera ordinata, consentono di trovare subito quello che si sta cercando.

Ci sono, poi, i mobili portagioie che offrono la possibilità di riporre i propri bijoux in uno spazio ben celato alla vista dall’anta a specchio posta sul davanti, che può essere sfruttata all’occorrenza per truccarsi o per dare un’ultima occhiata al proprio outfit prima di uscire. Queste soluzioni sono oggi tra le più gettonate per il loro carattere multifunzionale, ma per contro bisognerà disporre di uno spazio sufficiente dove sistemarle.

 

Le dimensioni

Per scegliere un portagioie delle giuste dimensioni, la prima cosa da fare è valutare il quantitativo di oggetti che si andranno a riporre al suo interno, senza però trascurare lo spazio disponibile nella stanza che dovrà ospitarlo. Per esempio, se vi occorre un cofanetto per le collane o altri gioielli voluminosi dovreste optare per un modello che abbia degli scomparti abbastanza capienti dove sistemarli, meglio ancora se provvisto di ganci appositi per mantenerli ben tesi ed evitare che si aggroviglino.

Qualora, invece, la vostra collezione contempli un’ampia varietà di anelli, bracciali e orecchini, sarebbe meglio scegliere un modello dotato di sezioni apposite, in modo da rintracciare velocemente gli accessori più piccoli.

A tal proposito, ricordate che non serve a nulla acquistare un portagioie molto grande se lo spazio interno non sia organizzato in modo da distribuire ordinatamente i vari accessori. Pertanto, al momento della scelta, occorre valutare anche il numero e la capienza degli scompartimenti, così da identificare e selezionare i gioielli più rapidamente.

Alcuni optional utili

Eccoci, infine, a un altro quesito che spesso confonde gli utenti: quali accessori sono indispensabili per chi sta pensando di acquistare un nuovo portagioie? E quali possono essere trascurati?

Sicuramente un optional estremamente utile è lo specchio, poiché permette di scegliere il gioiello adatto e di provarlo per vedere come sta addosso senza dover andare a specchiarsi in un’altra stanza.

Se, invece, avete la necessità di spostare il portagioie da un luogo all’altro della casa, un modello leggero e dotato di maniglia sarà una scelta vincente; mentre per garantire maggiore sicurezza ai gioielli di grande valore, l’opzione migliore sono i prodotti provvisti di serratura con chiave.

 

 

 

Come utilizzare un portagioie

 

Se siete stufe dei soliti gioielli aggrovigliati è ora di prendere in mano la situazione e sbrogliare il bandolo della matassa con il miglior portagioie di design disponibile sul mercato. Preziosi alleati dell’ordine, permettono di tenere bijoux e charm in perfetto ordine, così da rintracciarli facilmente all’occorrenza senza perdere tempo prezioso a sciogliere i nodi di bracciali e catenine. In questa parte conclusiva della nostra guida vi mostreremo alcune idee originali per tenere i vostri gioielli al sicuro ma a portata di mano.

I classici cofanetti

Se nella lista delle vostre priorità c’è quella di rendere facilmente reperibili i vostri gioielli, vi consigliamo di scegliere un portagioie a cofanetto dotato di un buon numero di scomparti e divisori.

In questo modo potrete suddividere i vari accessori per colore e tipologia, così quando se ne presenterà l’occasione non sarete costrette a cercare quel paio di orecchini o quel bracciale che avete deciso di indossare, risparmiando così tempo e fatica.

 

Portagioie a vista

Raggiungere un perfetto compromesso tra funzionalità ed estetica, specie negli spazi limitati, può diventare una vera e propria virtù al servizio del gusto e dello stile. Pertanto, una buona strategia potrebbe essere quella di tenere i vostri gioielli in bella mostra utilizzando un portagioie in plexiglass trasparente o una teca di vetro, in modo da mantenere tutto in perfetto ordine ma comunque a vista per creare un affascinante effetto decorativo.

 

Divisori per cassetti

Se dopo aver effettuato una comparazione tra i portagioie venduti online non siete riusciti a individuare il modello adatto alle vostre esigenze, possono venirvi in soccorso gli organizer per cassetti. Sì avete capito bene, stiamo parlando dei classici divisori che vengono, in genere, usati per sistemare la biancheria intima e gli indumenti all’interno di armadi e cassettiere.

Certo, dovrete rinunciare a qualche indumento piegato come un origama giapponese, ma per una buona causa visto che in questo modo i vostri gioielli potranno trovare una nuova collocazione grazie ai numerosi separatori disponibili, il tutto a vantaggio dell’ordine e della praticità.

 

Specchio portagioie

Per unire l’utile al dilettevole si può anche pensare di acquistare uno specchio portagioie, che oltre a svolgere la sua funzione riflettente, offre un ampio spazio dove alloggiare gioielli e bijoux.

I vantaggi di questi complementi sono tantissimi: possono contenere un discreto numero di accessori da disporre a piacere sui ganci e negli scomparti disponibili; fungono da affascinanti complementi decorativi per abbellire la stanza; e permettono di giocare con il proprio look quando ci si posiziona davanti allo specchio.

Sì, perché dopo aver dato un’occhiata al proprio outfit, basterà aprire l’anta dell’armadietto per cambiare collana in un batter d’occhio o indossare un paio di orecchini in pendant con la propria mise.

 

Albero portagioielli

Se volete sapere dove acquistare una soluzione originale per tenere in bella mostra i vostri preziosi e averli sempre a portata di mano, online potrete trovare degli alberi portagioielli che sapranno dare un tocco in più all’arredamento della vostra camera da letto o del bagno. I rami della decorazione fungono, infatti, da pratici ganci per appendere collane e bracciali di diverse lunghezze, diventando così un oggetto funzionale e dal grande valore decorativo.

Anche in viaggio

I portagioie da viaggio sono declinati in diverse forme e dimensioni, per cui sarà possibile scegliere il modello adatto in base al numero di gioielli che si vogliono portare in vacanza. I più gettonati sono quelli a rotolo che permettono di risparmiare spazio in valigia e si possono anche appendere tra gli abiti dell’armadio; oppure, si può optare per le pratiche versioni con chiusura a libro o ancora per quelle morbide dalle fattezze di un tradizionale beauty case.

 

 

 

Domande Frequenti

 

A cosa serve un portagioie?

Il portagioie si rivela utile per riporre bijoux e piccoli accessori di uso quotidiano anziché stiparli alla rinfusa all’interno di un cassetto, ritrovandosi magari a dover sbrogliare i nodi delle catenine. In questo modo, i gioielli rimarranno in ordine e si potrà aggiunge un affascinante complemento di arredo d’antan che valorizzerà il mood dell’ambiente.

Come fare un portagioie?

Se siete fanatiche di gioielli e charm, il portagioie è un accessorio che non può assolutamente mancare nella vostra camera da letto, poiché consente di tenere tutto favolosamente in ordine e a portata di mano. Sul mercato se ne trovano di diversi tipi e grandezze, ma realizzarne uno con le proprie mani darà grandi soddisfazioni e permetterà di decorare la propria casa con un oggetto corrispondente ai propri gusti personali.

Per iniziare, procuratevi un po’ di materiale riciclato: uno scampolo di stoffa in velluto, quattro contenitori rettangolari in metallo o plastica (potete utilizzare anche quelli ricavati da un vecchio organizzatore per il trucco o dei vecchi barattoli di latta), della colla vinilica e un pannello di compensato.

Create la base con il compensato e allineate i contenitori sopra il legno, segnando i contorni con una matita. Prima di incollarli alla struttura, rivestite gli interni delle scatoline con la stoffa scelta e spennellate la colla vinilica stendendo bene il tessuto con le dita per evitare la formazione di antiestetiche pieghe. Tagliate la stoffa in eccesso e terminate il lavoro incollando gli scomparti alla base seguendo le linee precedentemente tracciate. Il vostro nuovo portagioie fai da te è pronto per ospitare tutti i vostri gioielli.

 

Come trasformare una scatola in portagioie?

Se preferite un metodo più economico per realizzare un affascinante portagioie fai da te, potete utilizzare una scatola di cartone e un vecchio specchio. Per prima cosa dipingete la scatola del vostro colore preferito e, aspettando che si asciughi, rompete lo specchio in piccoli frammenti (sempre che non siate superstiziose) e incollateli sul coperchio della scatola a mo di mosaico.

A questo punto, rivestite gli interni con del feltro utilizzando la colla a caldo, e create dei divisori per orecchini, bracciali e collane con del cartoncino; mentre per conservare in perfetto ordine gli anelli potete adoperare dei piccoli tubi di plastica o carta, da rivestire sempre con il feltro.

 

Dove posizionare un portagioie?

Il portagioie non è solo un comodo accessorio dove riporre i propri gioielli ma anche un grazioso oggetto d’arredamento. In genere, vengono posizionati sulla toeletta da trucco o sulla cassettiera per rendere più bella la camera da letto, ma nulla ovviamente vieta di disporli in bagno o in qualsiasi altra stanza dell’abitazione, soprattutto se hanno un alto valore decorativo.

 

Come pulire un portagioie?

Per pulire il portagioie e farlo tornare come nuovo, bisogna innanzitutto capire di quale materiale è fatto e da lì procedere con la scelta del metodo più efficace e meno invasivo. Per quelli in legno si consiglia di utilizzare un panno in microfibra con qualche goccia di detergente delicato, avendo premura di asciugare per bene la superficie per evitare la formazione di muffe e bolle.

Per quanto riguarda i portagioie in feltro, che sono più predisposti a macchiarsi e richiedono particolari attenzioni durante la pulizia, utilizzate un vecchio spazzolino da denti pulito per rimuovere la polvere accumulata sul tessuto e pulite delicatamente la superficie con una salvietta imbevuta di latte detergente, facendo attenzione a non strofinare con troppo vigore per non danneggiare il rivestimento. Infine, per rimuovere eventuali pelucchi vi basterà applicare del nastro adesivo sulla zona e strapparlo via velocemente proprio come fareste con la ceretta.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS