Le 7 Migliori Mensole del 2022

Ultimo aggiornamento: 04.12.22

 

Mensole – Guida, Opinioni e Confronti

 

Gli arredamenti delle case moderne possono essere declinati in diversi stili, ma se c’è un elemento che non manca mai quello è sicuramente la mensola. In passato questo accessorio veniva sfruttato principalmente per risparmiare spazio, soprattutto in quegli appartamenti dalle dimensioni ridotte, mentre oggi, oltre a svolgere questa funzione, è in grado di valorizzare il design di qualsiasi ambiente, il tutto all’insegna della funzionalità, del comfort e dello stile.  In questa guida ci occuperemo della descrizione dei prodotti più venduti e apprezzati del momento, e vi forniremo alcune utili informazioni sulle caratteristiche da valutare prima dell’acquisto. Intanto, ecco una veloce anteprima delle nostre preferenze: a vincere sui principali competitor è stato il modello Ikea Mensola da parete flottante che è una soluzione d’arredo molto gradevole e di grande effetto perché in apparenza sta su da sé. Subito dopo viene la Homfa Mensola da muro ad angolo, che si presta come pratico scaffale su cui riporre diversi oggetti e svolge al contempo un’ottima funzione decorativa.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 7 Migliori Mensole – Classifica 2022

 

Qui di seguito troverete la nostra classifica delle migliori mensole del 2022 che si sono distinte dagli altri modelli per praticità, robustezza e prezzo. Mettendo in comparazione le offerte da noi selezionate sarà sicuramente più facile capire quale mensola comprare.

 

 

Mensola Ikea

 

1. Ikea Mensola da parete flottante

 

Una mensola da parete non convenzionale che in più offre una speciale finitura bianco latte facile da abbinare a qualsiasi stile d’arredo. La particolarità di questo modello sta tutta nella presenza dei perni di fissaggio sul retro della tavola, così da sembrare una prosecuzione della stessa parete. 

Non ci sono elementi di sostegno a vista e la mensola assume il tipico aspetto galleggiante senza richiedere interventi murari importanti. È sufficiente fissare al muro i ganci compatibili con quelli della mensola e il gioco è fatto.

La capacità di reggere pesi è quasi nulla, questo il vero limite della mensola che può reggere appena 3 chili in totale. Ma si presta bene a essere usata al posto del comodino nelle camere da letto più piccole in cui è necessario ottimizzare lo spazio a disposizione. Le dimensioni compatte insieme all’altezza importante della mensola danno quel tocco in più a un oggetto estremamente semplice ma efficace.

 

Pro

Galleggiante: Non una semplice mensola, ma la prosecuzione della stessa parete verso l’esterno. Così si presenta questa originale soluzione Ikea per l’arredo di spazi piccoli.

Facile da montare: Si deve fissare l’apposito gancio alla parete e collegarlo a quelli da montare alla mensola per ottenere l’effetto desiderato e la perfetta aderenza al muro.

Buon prezzo: Il design alla portata di tutti è sempre il carattere distintivo del marchio svedese.

 

Contro

Fragile: Regge appena 3 chili di carico massimo, quindi è sufficiente a tenere su un libro e gli occhiali ma bisognerà fare attenzione evitando di sovraccaricarla.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mensola angolare

 

2. Homfa Mensola da Muro ad Angolo 5 Ripiani

 

Figura tra i modelli più venduti e apprezzati del momento anche questa mensola angolare a marchio Homfa. In realtà, più che una mensola possiamo considerarla un vero e proprio scaffale, dal momento che dispone di ben cinque ripiani posizionati a 23 centimetri di distanza l’uno dall’altro.

Ideale per esporre libri, fotografie, vasi, piante e altri elementi decorativi, colpisce in modo particolare per la sobrietà e l’avvenenza delle sue linee, che si prestano ad arricchire un qualsiasi angolo della casa prima inutilizzato.

La qualità della manifattura non lascia spazio a delusioni sia in termini di stabilità sia per quel che riguarda la robustezza della struttura: i bordi sono realizzati in fibra di legno ad alta densità, mentre la finitura antigraffio offre una buona resistenza agli urti e alle sollecitazioni, per cui sarà difficile che i ripiani si deformino a causa del troppo peso.

Trattandosi di una mensola angolare le possibilità di scelta su dove posizionarla sono piuttosto limitate, e il fatto che il manuale di istruzioni a corredo sia alquanto lacunoso di certo non migliora le cose.

 

Pro

Materiali: Questa mensola angolare commercializzata dalla ditta Homfa emerge rispetto alle altre per la buona qualità dei materiali utilizzati, che concedono una buona stabilità e una notevole resistenza nel tempo.

Spazio: La disponibilità di cinque ripiani permette di posizionare diversi oggetti in modo da ottimizzare il più possibile lo spazio disponibile.

Estetica: Il design semplice e senza troppi fronzoli è l’aspetto che piace di più di questo prodotto, forte di una buona combinazione di funzionalità ed estetica che lo rende adatto a ogni tipo di ambiente.

 

Contro

Istruzioni: Il montaggio del supporto si è dimostrato tutt’altro che semplice, anche perché il manuale di istruzioni a corredo non è molto dettagliato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mensola con cassetto

 

3. SoBuy FRG43-W Mensola con Cassetti, Libreria

 

Se siete incerti su come scegliere una buona mensola potreste cominciare col chiedervi quale sarà la sua destinazione d’uso. Nella soluzione di SoBuy, oltre a un ampio piano d’appoggio dalla lunghezza complessiva di 63,5 centimetri, troviamo due capienti cassetti per riporre tutti quegli oggetti che non si vogliono tenere a vista.

È stato scelto il legno MDF per la sua realizzazione, una fibra di media densità che permette di mantenere basso il costo senza però rinunciare all’estetica e alla robustezza. In particolare, il colore bianco verniciato si rivela ideale per donare un tocco di luce alla stanza in cui si deciderà di posizionarla, mentre la buona stabilità della struttura trasmette un’immediata sensazione di durevolezza e resistenza.

Può sopportare un carico massimo di 10 chilogrammi, per cui riesce a reggere bene il peso anche dei soprammobili più voluminosi senza pericolo di cedimenti. L’unica pecca riscontrata è che i cassetti non sono provvisti di una guida per impedire che si danneggino quando chiusi con una certa foga.

 

Pro

Ampio spazio: Senza dubbio questa mensola con cassetto si dimostra utile per riporre un buon numero di oggetti da tenere sempre a portata di mano e si potrà fare affidamento anche su un ampio ripiano superiore per appoggiare soprammobili e complementi decorativi.

Montaggio: Il mobile viene consegnato già assemblato, per cui all’utente è delegato il solo compito di fissare il supporto al muro utilizzando le viti e i tasselli inclusi nella confezione.

Rapporto qualità/prezzo: A fronte di una qualità costruttiva che non delude, a cui si associa anche un design gradevole, il prodotto viene venduto a un costo accessibile.

 

Contro

Apertura cassetti: L’unica pecca riscontrata riguarda l’assenza di una guida in prossimità dei cassetti, per cui bisognerà prestare maggiore attenzione in fase di chiusura e apertura per evitare che si rompano.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mensola di design

 

4. Relaxdays, 10021817, Set Mensole a Muro

 

Chi è alla ricerca di una mensola di design che, oltre a essere funzionale, si presti ad arredare con un tocco di stile la propria casa, troverà interessante la proposta di Relaxdays, che include tre pezzi in legno MDF con finitura bianca laccata.

Oltre al total white, l’utente ha la possibilità di scegliere tra cinque diversi colori per rintracciare facilmente la versione che meglio si abbina al proprio arredamento. Le tre mensole a forma di cuore sono di dimensioni diverse, rispettivamente di 21,5 x 27 cm, 27 x 33 cm e 33 x 40 cm, mentre la profondità è uguale per tutti i pezzi, ossia di 10 cm.

Nonostante le dimensioni apparentemente ridotte, vantano una buona capacità di carico e risultano anche piuttosto facili da fissare alla parete, visto che nella confezione è incluso tutto il materiale necessario per il montaggio.

Gli utenti che hanno acquistato queste mensole si sono detti molto soddisfatti dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, sebbene sembrino più indicate per foto e piccoli suppellettili anziché per gli oggetti più pesanti e voluminosi.

 

Pro

Design romantico: L’estetica del prodotto riesce a soddisfare le esigenze di coloro che non vogliono rinunciare al design nemmeno quando si tratta di una comune mensola, merito anche dell’originale contrasto tra legno e bordi colorati.

MDF: La struttura delle mensole è interamente realizzata in MDF, una fibra di legno molto solida e resistente che ha anche il grande vantaggio di costare poco.

Colori: Il prodotto è disponibile sia nella versione total white, facilmente abbinabile a qualsiasi stile d’arredo, sia con i bordi interni colorati, a scelta tra cinque tonalità diverse.

 

Contro

Piccole: Sebbene nella confezione siano incluse tre mensole di diverse misure, la loro forma a cuore non consente di appoggiare oggetti molto voluminosi o ingombranti, e questo potrebbe penalizzare il fattore funzionalità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mensola shabby

 

5. Ve.Ca Italy Mensole in Legno Shabby Chic

 

Se la vostra casa è arredata all’insegna della modernità, la migliore soluzione per voi sarà quella che si accosta allo stile del vostro arredamento. La mensola shabby chic proposta da Ve.Ca Italy si presenta come un prodotto di buona qualità proposto a un prezzo abbastanza accessibile, dal momento che nella confezione sono presenti due pezzi rispettivamente di 40 x 60 cm e 80 x 100 cm.

Si tratta, quindi, di un articolo che fa della funzionalità il suo principale vantaggio, poiché organizzato in modo da poter contenere tutto quello che si vuole tenere a portata di mano. Si può installare al muro grazie alle viti e ai tasselli inclusi nella confezione, ma se non volete forare la parete potete utilizzare anche un biadesivo resistente, purché capace di sostenere il peso degli oggetti che andrete a posizionare sul piano d’appoggio.

La qualità è quella tipica dei prodotti made in Italy, e questo significa che le mensole sono state realizzate nel pieno rispetto degli standard qualitativi previsti dalla normativa europea, come dimostra il certificato CE di cui sono provviste.

 

Pro

Due mensole: A un costo ultra competitivo potrete portarvi a casa ben due mensole che sapranno regalarvi grandi soddisfazioni sia in termini di robustezza sia in merito al design, ben curato nei dettagli e nelle rifiniture.

Qualità made in Italy: La migliore marca è quella che riesce a combinare la convenienza del prezzo alla buona resa costruttiva, e sotto questo aspetto Ve.Ca Italy non teme confronti, visto che il suo prodotto è provvisto di un certificato CE che attesta la qualità e la sicurezza delle materie prime impiegate.

Montaggio: L’operazione non porta via più di qualche minuto, anche perché nella confezione è presente tutto l’occorrente per portare a termine il lavoro in men che non si dica.

 

Contro

Occhio alle misure: Potrebbe esserci qualche discordanza tra le misure indicate nella scheda tecnica del prodotto e quelle effettive; tenetene conto prima di procedere con l’ordine.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mensola cubo

 

6. Modul’Home Mensole a Cubo 6RAN789BC

 

A chi, invece, punta sulla massima libertà compositiva, consigliamo la mensola cubo di Modul’Home. La proposta comprende tre elementi di forma quadrata da posizionare a piacimento per personalizzare lo stile dell’ambiente circostante, e l’utente potrà scegliere se fissarli alla parete o appoggiarli sopra un mobile a seconda delle esigenze.

I colori disponibili sono sei, quindi non dovrebbe essere difficile individuare la versione che meglio si adatta al proprio arredamento, mentre i pezzi inclusi nel set sono di tre misure diverse per consentirvi di creare un accattivante gioco di forme e colori che saprà sicuramente valorizzare la stanza in cui deciderete di posizionarli.

Sono realizzati in fibra di legno MDF per garantire solidità e robustezza nel tempo, e possono supportare un peso massimo di 5 chilogrammi. Sebbene per alcuni utenti i fori a scomparsa si sono rivelati piuttosto impegnativi, il montaggio è abbastanza semplice dal momento che le mensole arrivano già assemblate e provviste di viti e tasselli.

 

Pro

Libertà di installazione: Non ci sono limiti su dove collocare questi scaffali, che si rivelano perfetti per abbellire una qualsiasi stanza della casa con un effetto decorativo che sicuramente lascerà tutti senza parole.

Facili da montare: I cubi arrivano già assemblati e provvisti di tutto l’occorrente per il fissarli alla parete, per cui il montaggio risulta abbastanza semplice anche per chi non ha molta dimestichezza con il fai da te.

Colori: È disponibile in sei colorazioni diverse, dalle tonalità neutre come il bianco e il tortora a quelle più originali e sgargianti che sapranno di certo donate un tocco di modernità all’ambiente.

 

Contro

Dettagli: Prima di stabilire se questo sarà il vostro nuovo acquisto, tenete presente che dettagli e finiture non sono sempre impeccabili, e potrebbe capitare di trovare qualche componente già scheggiata o leggermente rovinata.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mensola per quadri

 

7. Ikea Mensola per quadri Mosslanda

 

Una soluzione specifica ma molto originale per gestire con facilità gli elementi decorativi della casa. Si usa in particolare per esporre quadri, stampe e altri soggetti e cambiarli a rotazione per dare sempre un aspetto nuovo alla casa.

La mensola è stretta e lunga con scanalature pensate proprio per assicurare la giusta inclinazione al quadro e farlo apparire in tutta la sua bellezza. Si può usare anche per esporre dei libri dei quali si preferisce guardare la copertina e non il dorso come nella comune libreria.

Si fissa alla parete con facilità, semplicemente montando a muro gli appositi ganci che servono a reggere il peso della piccola mensola. Quindi l’aderenza è perfetta e non crea spessore con la parete, apparendo come una sorta di prosecuzione del muro stesso.

 

Pro

Per chi ama cambiare: L’arredamento della casa è anche dato dagli elementi decorativi come i quadri, le stampe o le copertine dei libri più pregiati, questa mensola consente di esporli a rotazione in base all’ispirazione del momento.

Mensola sospesa: In apparenza non si direbbe che la mensola è appesa al muro perché i tasselli sono del tutto nascosti sul retro della tavola.

Facile da adattare: Quasi tutti gli stili d’arredo sono compatibili con il design essenziale e neutro di questa mensola.

 

Contro

Massimo 45 cm: Non deve essere più alta di così la cornice da esporre su questa mensola, altrimenti potrebbe cadere.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Reggimensola

 

Emuca Coppia di Reggimensola MOD. 4009325

 

Sebbene la maggior parte delle mensole in vendita sia dotata di tutto l’occorrente per il montaggio, se si vuole rendere la struttura più stabile e sicura è sempre bene dotarsi di un reggimensola di buona qualità.

Tra i migliori che siamo riusciti a scovare sul web, emerge con forza la soluzione di Emuca, che propone una coppia di supporti adatti sia per le mensole in legno sia per quelle in vetro, con uno spessore compreso tra gli 8 e i 40 millimetri. 

Sono realizzati in alluminio per garantire una buona resistenza alle sollecitazioni ripetute, il tutto completato da una finitura lucida che ne accresce il valore estetico.

Il prezzo da pagare è leggermente alto rispetto alla media, ma almeno il vostro denaro verrà speso in un prodotto di lunga durata e dalla notevole versatilità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una mensola

 

Nell’ambito dell’interior design sono i particolari a fare la differenza, soprattutto quando si tratta di ottimizzare al massimo gli spazi. Tra i complementi d’arredo che, oltre ad avere una funzione pratica, contribuiscono ad arredare gli ambienti con un tocco di stile ci sono anche le mensole, oggi disponibili in diverse forme, dimensioni e colori. Se non sapete come muovervi tra le tante proposte del mercato, date un’occhiata alla nostra guida, che può esservi utile per individuare il modello che più si addice alle vostre esigenze.

 

 

Dalla forma alla praticità 

Se dovessimo stilare una graduatoria degli aspetti da valutare nella scelta della mensola ideale, al primo posto troveremo sicuramente le dimensioni della stanza nella quale si andrà a posizionarla. La regola da seguire è quella di considerare l’ergonomia dei mobili circostanti e dell’ambiente, in modo da non renderlo troppo stipato.

Se il mobilio presenta un design squadrato o comunque di impronta moderna, è consigliabile scegliere delle mensole di forma quadrata o rettangolare che siano in pendant con il resto dell’arredamento; se, invece, avete scelto una linea più sobria e morbida, andranno bene quelle a semicerchio o rotonde, tenendo però presente che in questo caso la superficie d’appoggio sarà più limitata e non potrete metterci sopra oggetti molto grandi e voluminosi.

Un altro aspetto da non sottovalutare è la praticità di installazione e, a tal proposito, il sistema più sicuro prevede quasi sempre il fissaggio alla parete mediante viti e tasselli. Se non avete intenzione di forare il muro potete utilizzare anche del silicone a presa rapida, ma dovrete accertarvi che abbia un’aderenza tale da sostenere il peso degli oggetti che andrete a posizionare sul supporto.

A ogni modo, prima di praticare i fori prendete bene le misure, in modo da non dover poi effettuare dei lavori di riparazione che vi costringano a spendere altro denaro. Se all’interno della confezione è incluso tutto l’occorrente per il montaggio allora l’operazione non dovrebbe portavi via più di qualche minuto, anche se non avete una grande dimestichezza con il fai da te. Una volta fissato il tutto alla parete e controllato che la struttura risulti ben stabile, il più è praticamente fatto e potrete iniziare a utilizzare la mensola nel modo che preferite.

 

I materiali

Tra i complementi d’arredo più pratici e funzionali che si possano trovare in una casa, le mensole offrono il grande vantaggio di ottimizzare gli spazi con una spesa decisamente contenuta. Tuttavia, non bisogna trascurare il loro design, dal momento che oltre a essere funzionali svolgono anche una funzione decorativa che donerà un certo impatto visivo alla stanza in cui verranno posizionate.

Le migliori in tal senso sono quelle in cui lo stile si mette al servizio della praticità e viceversa, ma molto chiaramente dipende anche dai materiali con cui sono realizzate. Partendo dal presupposto che le mensole in legno costituiscono da sempre la scelta più comune, se si vogliono contenere i costi si può anche optare per materiali meno pregiati, ma non per questo meno validi, come il truciolato o l’MDF.

A ogni modo, le tante tipologie di legno messe a disposizione dalle aziende produttrici fanno in modo che il supporto scelto sia in grado di adattarsi agli ambienti più svariati: si può, per esempio, preferire il toulipier o il pioppo massello se si punta al massimo della resistenza e della robustezza, ma in questi casi è chiaro che la somma da investire sarà più importante. 

Se, invece, cercate il giusto compromesso tra solidità e design, vi consigliamo di optare per il pino, l’abete o il noce, in quanto caratterizzati da una buona robustezza a cui si abbina il fascino delle venature naturali del legno, che saprà sicuramente accrescere la raffinatezza e l’eleganza degli ambienti.

Il pallet, il truciolato e l’MDF, invece, sono delle alternative ecosostenibili, poiché prodotti con il legno riciclato per ridurre l’impatto ambientale, oltre a essere soluzioni piuttosto economiche. In ogni caso, qualunque sia il materiale scelto accertatevi che sia idoneo all’uso a cui destinerete la vostra mensola, soprattutto in termini di stabilità e durevolezza.

 

 

La destinazione d’uso

Un altro passo fondamentale per capire come scegliere la mensola giusta è stabilire quale sarà la sua funzione. In linea di massima, ci si può orientare su un supporto leggero ed essenziale se l’intenzione è quella di sistemare solo qualche fotografia o altri piccoli oggetti decorativi per rendere la stanza più accogliente, mentre se si vuole ottimizzare il più possibile lo spazio disponibile in casa è meglio preferire un modello con più ripiani o – perché no – provvisto di cassetti e scomparti.

Infine, bisogna verificare che l’area intorno alla mensola sia il più fruibile possibile, in modo da non creare problemi al passaggio e impedire urti con altri mobili che potrebbero rovinare la bellezza del supporto.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come fissare una mensola senza staffe?

Il trapano è il miglior alleato quando si tratta di piccoli lavori fai da te in casa, ma ha il grande svantaggio di lasciare vistosi fori sulla parete. Se volete appendere delle mensole senza bucare il muro, ci sono fortunatamente delle soluzioni alternative ugualmente efficaci, come il silicone a presa rapida o il nastro biadesivo. 

Prima di procedere, però, individuate la posizione esatta dove andrete a sistemare la mensola e, dopo averla appoggiata alla parete, disegnate i contorni con un gessetto o una matita. A questo punto, non dovete far altro che distribuire in maniera uniforme il silicone o incollare l’adesivo seguendo le linee tracciate.

 

Come montare una mensola?

Presupponendo che la mensola scelta disponga di tutto l’occorrente per l’installazione, la prima cosa da fare è praticare i fori sul muro con un trapano e fissare le staffe in dotazione. Anche in questo caso, è importante prendere bene le misure con metro alla mano e tracciare un segno con la matita all’altezza in cui si vuole fissare il supporto. 

Ora non vi resta che appoggiare la mensola sopra le staffe e controllare che il tutto sia perfettamente allineato e stabile. Questa chiaramente è la procedura di base per montare una classica mensola con staffe di supporto, ma in base al modello l’iter potrebbe leggermente variare.

 

Come fare una mensola a scomparsa?

Se i tasselli a vista proprio non vi piacciono potete optare per delle mensole a scomparsa, che dispongono in genere di due fori sul retro da fissare alla parete per mezzo di lunghe barre metalliche.

Il procedimento di installazione è più o meno lo stesso dei supporti tradizionali, con la sola differenza che una volta posizionata la barra sulla parete bisognerà fissarla con dei tasselli appositi che andranno avvitati fino a quando non si espandono all’interno del muro bloccando saldamente il portamensola. Ora fate scivolare il ripiano sulla montatura proprio come fosse un guanto e, se preferite, potete anche applicare della colla per bloccare il supporto in maniera permanente.

 

Quanto peso regge una mensola?

La maggior parte delle mensole ha una portata massima che va dai 5 ai 25 chilogrammi, ma molto dipende dalle dimensioni e dai materiali impiegati. In ogni caso, si tratta di un’informazione facilmente reperibile nella scheda tecnica del prodotto.

 

Come dipingere una mensola?

Per dare nuova vita a una vecchia mensola si può pensare di dipingerla del colore preferito o che va di moda. Se non volete perdere delle ore a scartavetrare la superficie, potete passare una mano di primer per rendere il legno più ruvido e fare in modo che il colore si fissi meglio e duri più a lungo. 

Dopo aver passato due mani abbondanti di pittura, vi suggeriamo di applicare della vernice fissativa trasparente per rendere lo strato finale meno vulnerabile all’umidità e all’usura, oltre a creare un’accattivante finitura lucida che ne esalterà l’estetica.

 

 

 

Come utilizzare una mensola

 

La mensola è un oggetto che tutti abbiamo in casa ma che spesso non sappiamo bene come scegliere e come posizionare. In commercio ce ne sono tantissimi modelli, con forme, dimensioni e materiali diversi, per cui la scelta potrebbe risultare più complicata del previsto. Visto che vi abbiamo già edotti sui criteri da considerare prima dell’acquisto, ci sembrava giusto concludere la nostra guida con un piccolo vademequm sul suo corretto utilizzo.

 

 

A cosa serve

La mensola è probabilmente il complemento d’arredo più pratico e versatile in assoluto, visto che sopperisce alla mancanza di spazio in casa e permette di appoggiare tutti quegli oggetti che si vuole tenere a portata di mano o in bella vista per decorare gli ambienti.

La sua funzionalità si dimostra indispensabile soprattutto in quegli appartamenti moderni in cui la mancanza di spazio costringe a optare per un arredamento minimal ed essenziale. Quando cassetti e mobili non sono sufficienti per contenere i vari oggetti che abbiamo in casa, ecco che un sistema di mensole e scaffali diventa un grande alleato quando si tratta di trovare la giusta collocazione a ogni cosa, anche perché consente di sfruttare una parete vuota o comunque inutilizzata.

Affinché l’installazione risulti semplice e veloce, controllate che sul retro del prodotto siano già presenti i fori per il fissaggio e, se siete dei fanatici dell’ordine, potete anche decidere di acquistare più di una mensola o preferire un modello dotato di diversi ripiani e cassetti per avere sempre tutto a portata di mano.

 

Cosa mettere sopra la mensola

Le migliori mensole sono quelle dotate di un piano d’appoggio abbastanza ampio per riporre tutto il necessario. Alcune svolgono una funzione meramente decorativa, mentre altre hanno una finalità più pratica. Nel primo caso, sul piano d’appoggio si possono posizionare oggetti e soprammobili di vario tipo, come fotografie, vasi, candele, fiori e ogni altro suppellettile che si presti a conferire un tocco di stile alla stanza.

Quando, invece, la funzione della mensola sarà quella di rimediare a un’eventuale mancanza di spazio, dovrà avere una struttura tale da riuscire a ospitare tutti quegli effetti personali che si vogliono tenere sempre a disposizione, dai libri fino ai cosmetici e alla biancheria da bagno. La cosa importante è controllare che il modello scelto sia della capienza giusta per le proprie necessità, in modo da tenere ogni cosa sempre in perfetto ordine.

 

 

La manutenzione

Come ogni altro mobile della casa, anche le mensole richiedono una manutenzione periodica. Per mantenere il supporto intatto più a lungo, è fondamentale pulirlo con una certa frequenza utilizzando un detergente adatto e possibilmente non aggressivo, per poi asciugare accuratamente la superficie con un panno morbido o della carta assorbente.

Se avete fissato la mensola alla parete servendovi di viti e tasselli, di tanto in tanto controllate che le staffe non abbiano perso l’aderenza al muro e che siano perfettamente stabili, specie se chiamate a sopportare il peso di un quantitativo ingente di oggetti. La stessa accortezza è necessaria anche nel caso in cui avete scelto il nastro biadesivo o il silicone, visto che si tratta di materiali che potrebbero indebolirsi o cedere col passare del tempo.

 

 

Mensole fai da te: ecco dieci idee originali a cui ispirarsi

 

Le mensole sono complementi indispensabili per portare ordine e funzionalità nella propria abitazione. Visto, però, che anche l’occhio vuole la sua parte, in questo post vi mostreremo alcune fantastiche idee per abbellire qualsiasi angolo o parete della casa utilizzando materiali di riciclo.

 

Se non avete molto spazio in casa per sistemare in modo ordinato libri e soprammobili, la soluzione migliore sono sicuramente le mensole. Pratiche, funzionali e compatte, permettono di sfruttare una parete vuota o un qualsiasi angolo utile della stanza, donando al contempo un tocco di stile e raffinatezza all’ambiente.

Tuttavia, se l’estro creativo non vi manca e avete una certa predisposizione per il fai da te, anziché comprare un’ottima mensola tra le tante disponibili sul mercato, potete anche pensare di realizzarne una in autonomia, utilizzando materiali di recupero a basso costo. Stiamo, infatti, per mostrarvi dieci idee originali da cui trarre ispirazione e che non richiedono particolari competenze in fase realizzativa.

Mensole sospese

Se volete realizzare delle mensole diy in legno per arredare il living, la cucina o la camera da letto, ma non siete molto esperti di assemblaggio, ecco un’opzione che vi farà risparmiare tempo e fatica, senza però rinunciare all’estetica e alla funzionalità.

Basta procurarsi un ripiano in legno, o in qualsiasi altro materiali si preferisca, e legare alle estremità una corda, che andrà a sua volta fissata al soffitto o alla parete tramite dei ganci. Una soluzione facile ed economica che permette un ampio livello di personalizzazione con un effetto scenografico che lascerà tutti a bocca aperta. 

 

Mensole con vecchi libri

Visto che le mensole vengono spesso sfruttate come librerie, allora perchè non utilizzare proprio dei vecchi libri per realizzarne una in autonomia? Il procedimento è molto semplice e permette, anche in questo caso, un ampio margine di personalizzazione a seconda delle esigenze e dei gusti personali.

Basta fissare un gancio metallico a “L” alla parete e appoggiarvi sopra un paio di vecchi libri dalle coste multicolor, che fungeranno da ripiani per altri volumi. Per fare in modo che la base non cada o si sposti, incollatela al gancio con dell’adesivo o della colla molto resistente.

 

Una serra indoor con le mensole

Dopo i libri, un altro elemento capace di donare un’allure caldo e accogliente all’ambiente sono le piante. Per creare una piccola serra indoor, per prima cosa procuratevi delle vecchie mensole di legno o dei ripiani dello stesso materiale, e praticate sulla superficie dei fori abbastanza ampi dove inserire i vasi; dopo di che fissate una corda alle estremità del supporto per poterlo appendere al soffitto oppure alla parete. 

 

Mensole con cassette per la frutta

Le troviamo spesso dal fruttivendolo, ma possono essere utilizzate anche per costruire un’affascinante mensola in perfetto stile vintage. Ecco come procedere: dopo aver levigato con cura la superficie per rimuovere schegge e irregolarità, stendete uno strato protettivo di vernice trasparente e decoratela come più vi piace. A questo punto, non dovrete far altro che fissarla alla parete con dei ganci e l’effetto scenico sarà assicurato!

 

Mensole con pallet

Un materiale che si presta perfettamente alla realizzazione delle mensole diy è sicuramente il pallet. Dipingete la superficie del vostro colore preferito dopo averla levigata con carta vetrata, e appendete il supporto alla parete della stanza scelta.

In cucina sarà perfetto per riporre barattoli e utensili vari, in camera da letto per sistemare abiti e biancheria, mentre in corridoio o nell’ingresso potrà essere utilizzato come appendiabiti, previa dotazione di appositi ganci.

 

Mensole con vecchi cassetti

Chi ha detto i vecchi cassetti di un mobile in disuso debbano seguire la sua stessa sorte? Ebbene, anziché buttarli si può pensare di riciclarli per realizzare mensole davvero originali.

Innanzitutto, rivestite gli interni con carta adesiva, dipingete la superficie esterna della vostra tonalità preferita e, infine, appendeteli al muro della camera scelta. All’interno del supporto potrete sistemare oggetti e soprammobili vari, mentre sui pomelli si potranno appendere collane e bracciali per un risultato davvero glamour.

 

Mensole create da una scala

Se avete una vecchia scala in legno che ormai non usate più, potete trasformarla in un complemento d’arredo originale e creativo. Se la struttura appare molto malridotta, dovrete riportarla a nuova vita levigando la superficie con della carta abrasiva.

Una volta terminato il lavoro, passate una mano di vernice trasparente che lasci intravedere le venature naturali del legno o, se preferite, dipingete la struttura con il colore che più vi aggrada. Ora, non vi resta che posizionarla nella stanza scelta e utilizzare i gradini come pratiche mensole su cui appoggiare tutto ciò che vi passa per la testa.

 

Mensole realizzate con una vecchia porta

Se durante la ristrutturazione della vostra casa avete sostituito le porte interne, potete sfruttare quelle vecchie per costruire un’originale mensola fai da te. Basterà saldare sulla struttura delle tavole di legno della stessa lunghezza e fissare il tutto alla parete per ottenere una pratica libreria, uno scaffale per gli attrezzi, una piccola serra o qualunque altra cosa di cui si abbia l’esigenza.

In alternativa, si può anche tagliare la porta a metà, magari rivolgendosi a un falegname esperto qualora non si disponga degli attrezzi adatti, e fissare i ripiani così ottenuti al muro lasciando a vista la parte degli stipiti.

 

Mensole con sedie

Anche le vecchie sedie possono diventare degli affascinanti complementi d’arredo per decorare gli ambienti di casa. Un modo molto originale e creativo per riutilizzarle è proprio quello di trasformarle in pratiche mensole su cui sistemare soprammobili e libri.

Innanzitutto, prendete la vostra vecchia sedia e lavatela con cura per rimuovere sporco e polvere. Tagliate via le gambe e levigate bene la superficie della seduta e dello schienale con della carta abrasiva per legno.

Anche in questo caso, si potrà dipingere la struttura del proprio colore preferito o decorarla con il decoupage, dopo di che basterà appendere il supporto alla parete per trasformarlo in un’eccentrica mensola da tenere in bella vista in camera da letto, nel salone oppure in cucina.

Mensole con tavole usate

Se i vostri bambini hanno dei vecchi skateboard, potete recuperare le tavole per creare dei ripiani originali con cui decorare le pareti della loro camera. Stesso discorso vale per le tavole da surf, chitarre e reti a doghe.

Infine, un’altra idea molto originale potrebbe essere quella di fissare su tutta la parete dei pioli di legno su cui appoggiare qualche mensola qua e là, magari di tanti colori differenti. L’effetto sarà sicuramente stravagante, ideale per i living di impronta contemporanea oppure per le camere da letto abbastanza ampie e spaziose. Se temete che le mensole possano cadere rovinosamente, potete assicurarle alla parete con qualche tassello a scomparsa, in modo che l’estetica non ne risenta.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

BD ART Set di 3 Mensole da Parete

 

La nostra ultima recensione si propone di mettere in luce pregi e difetti del set di mensole da parete di Bd Art, pensato per chi vuole investire bene il proprio denaro in un prodotto in legno di alta qualità e destinato a durare più a lungo nel tempo.

Ogni mensola per quadri inclusa nel set presenta una lunghezza di 35 cm e una profondità di 10 cm, ponendosi quindi come soluzione semplice e funzionale per esporre le proprie foto preferite o altri elementi decorativi volti ad abbellire l’ambiente circostante.

Purtroppo, scivola in ultima posizione a causa di due piccoli difetti che non potevamo di certo trascurare: il primo è la disponibilità di sole due tonalità – nera e bianca – che pone dei limiti sulla scelta del colore da abbinare al resto del mobilio; e poi nella confezione non è incluso l’occorrente per il montaggio, quindi dovrete fare un salto dal ferramenta prima di procedere con l’installazione.

 

Pro

Tre pezzi: L’offerta comprende tre mensole da posizionare a piacimento e da utilizzare come soluzione salvaspazio su cui posizionare diversi oggetti decorativi.

Materiali: Ogni elemento è realizzato in solido legno MDF e può sopportare un peso massimo di cinque chilogrammi senza timore che la struttura ceda o si stacchi dalla parete.

Estetica: Le linee semplici e la finitura lucida ne fanno un oggetto piacevole da guardare e capace di donare un tocco di sobria eleganza alla stanza in cui si deciderà di collocarlo.

 

Contro

Poca scelta: I colori disponibili sono solo due, il nero e il bianco; per cui, chi cerca tonalità specifiche, dovrà valutare altre proposte.

Montaggio: L’installazione non dovrebbe risultare complicata, peccato però che nella confezione non ci sia l’occorrente necessario per il fissaggio alla parete.

 

 

Ikea Mensola da Parete Lack

 

Quella di Ikea è probabilmente la migliore mensola disponibile sul mercato, poiché oltre a un costo davvero allettante, vanta una buona qualità complessiva. Interamente realizzata in legno di betulla, presenta una struttura molto solida e robusta, capace di reggere bene il peso degli oggetti che vi si posizioneranno sopra, senza il rischio che perda di stabilità.

Il design è semplice ma piuttosto funzionale, grazie soprattutto al sistema di montaggio a scomparsa che le permette di diventare un tutt’uno con la parete. In questo modo, chiodi e staffe saranno ben celati alla vista e, pertanto, non andranno a compromettere l’estetica del supporto.

I pareri degli utenti sulla resa costruttiva dell’oggetto sono molto positivi e confermano la sua capacità di durare a lungo nel tempo senza segni evidenti di usura o deterioramento, e grazie al suo stile minimalista, sarà facile accostarlo a qualsiasi tipo di arredamento, classico o moderno che sia. Prima di scoprire dove acquistare la mensola Ikea a prezzi bassi, date una veloce occhiata alle sue caratteristiche principali qui di seguito.

 

Pro

Solida: La struttura in legno di betulla rende il supporto molto robusto e stabile, tanto da riuscire a reggere il peso di diversi oggetti senza problemi.

Qualità a un costo ragionevole: Chi confronta prezzi e caratteristiche dei prodotti venduti online conferma che quello di Ikea è il più economico sul mercato nonostante la buona qualità complessiva.

Montaggio: Il bello di questa soluzione è che non ci saranno viti o tasselli a vista grazie al sistema di montaggio a scomparsa, e dal momento che nella confezione è incluso tutto l’occorrente per l’installazione alla parete, l’operazione risulterà abbastanza semplice anche per i meno esperti.

 

Contro

Misura: A differenza di altri modelli simili, in questo caso la misura disponibile è solo una, ossia quella da 110 x 26 centimetri.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

DEJA UN COMENTARIO

2 COMENTARIOS

fausto scheggi

November 1, 2020 at 6:41 am

quanto mi costa asse lunga 2 metri in abete alta 3 centimetri e profonda 30 centimetri ricoperta di materiale plastico con 2 fori nel retro per metterla nel muro e fare una mensola

Répondre
ProjectM1

November 1, 2020 at 4:29 pm

Salve Fausto,

siamo un sito di recensioni, non produciamo né vendiamo niente, pertanto non siamo in grado di fare questa valutazione.

Saluti

Team A

Répondre