Angolo beauty: come organizzare una postazione trucco in casa e avere tutto in ordine

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Disporre di una zona dedicata al make up e alla cura della propria persona è il sogno di qualsiasi beauty addicted. Se anche voi avete trucchi e belletti sparsi ovunque o ammassati dentro un unico beauty case, in questo articolo vi daremo alcuni utili consigli per organizzare al meglio i vostri prodotti di bellezza e creare soluzioni personalizzate che vi consentano di risparmiare spazio e tempo.

 

Per organizzare i propri cosmetici in modo ordinato bisogna valutare diversi aspetti, a cominciare dalla scelta della postazione trucco dove appoggiare e riporre tutto il necessario per farsi belle.

Flaconi e boccette in precario equilibrio sui ripiani del bagno, belletti sparsi qua e là alla rinfusa, rossetti e smalti dimenticati in fondo a un cassetto, sono solo alcuni degli inconvenienti che possono sorgere quando non si dispone di un tavolo dedicato al make up.

A dispetto di quanto si possa immaginare, creare un angolo interamente votato alla cura della propria persona non richiede molto spazio, né la disponibilità di un budget elevato: basta individuare un posto adatto, che può essere anche un cantuccio della stanza da letto o una piccola nicchia del bagno, avere una buona dose di organizzazione e individuare un luogo luminoso e tranquillo dove posizionare la propria toeletta da camera.

Nell’articolo di oggi abbiamo raccolto per voi diverse idee per creare una postazione per il make up funzionale e ordinata anche in mancanza di spazio e senza spendere somme eccessive.

 

Scegliere la toelette trucco

Se anche voi sognate di avere un angolo beauty dove sistemare in maniera ordinata e funzionale i vostri prodotti di bellezza, la soluzione migliore è acquistare un buon tavolo per cosmetici.

Sul mercato si possono trovare diverse tipologie di modelli, ma tutti bene o male si compongono di un piano d’appoggio, uno specchio e un certo numero di scomparti e cassetti dove inserire i propri belletti, ma per scegliere il prodotto giusto bisogna tenere conto anche della sua destinazione d’uso e dello spazio disponibile nella stanza che dovrà ospitarlo.

Se pensate di farne un utilizzo frequente, è importante che i materiali di costruzione siano solidi e resistenti, in modo che le superfici non si rovinino nel caso in cui si dimentichi malauguratamente qualche flacone aperto.

Per scegliere la miglior toeletta trucco per le proprie esigenze, bisogna anche considerare le dimensioni della camera nella quale verrà posizionata. Il mobile, in effetti, non dovrà essere di eccessivo intralcio, soprattutto se destinato a un ambiente dalle metrature ridotte, ma allo stesso tempo dovrà essere abbastanza capiente da consentirvi di sistemare in modo ordinato tutti i vostri cosmetici e averli sempre a portata di mano.

Se l’area disponibile risulta limitata, potete anche optare per un tavolo di piccole dimensioni, magari che si sviluppi in altezza per sfruttare lo spazio in verticale e privo di elementi sporgenti che potrebbero creare problemi al passaggio o urtare inavvertitamente contro le ante di altri mobili presenti nella stanza.

Un altro fattore da considerare è la quantità di oggetti che andrete a sistemarvi sopra: se la vostra intenzione è quella di utilizzare la toeletta solo per trucchi e cosmetici, vi suggeriamo di scegliere una consolle bassa dotata di un piano d’appoggio e qualche cassetto in cui riporre il necessario per farsi belle; mentre nel caso in cui il mobile fosse chiamato a svolgere anche una funzione decorativa, è preferibile virare verso un modello dal design più curato e provvisto di qualche ripiano extra su cui disporre dei soprammobili che vadano ad abbellire l’ambiente.

 

La “location” e l’illuminazione

La prima cosa da fare per organizzare nel miglior modo possibile la propria postazione per il make up è scegliere un posto adatto dove collocare la toletta da camera. Potrebbe sembrare scontato, ma dal momento che quello sarà l’angolo della casa dedicato alla bellezza e alla cura della propria persona, è fondamentale che non sia troppo buio o scomodo, così da avere un’ampia libertà di movimento e un’illuminazione tale da potersi truccare agevolmente e senza commettere errori.

In particolare, lo specchio dovrà essere posizionato in modo da riflettere la luce naturale e illuminare anche gli angoli più nascosti del viso, e se non fosse materialmente possibile collocarlo di fronte a una finestra o in un luogo ben soleggiato, potete sempre disporre delle luci intorno alla cornice per mettere in risalto tutti i difetti della pelle e le tonalità reali dei cosmetici che andrete a utilizzare.

A tal proposito, vi consigliamo di optare per delle lampade a luce fredda, poiché quelle calde potrebbero alterare i colori e i lineamenti del viso, con il conseguente pericolo di applicare troppo fondotinta o accostare male le nuance degli ombretti. Ovviamente, si tratta di una valutazione abbastanza soggettiva, per cui in fase di scelta dovrete fare qualche prova per individuare quelle con cui vi trovate meglio, evitando sia quelle troppo forti sia quelle eccessivamente fioche.

Ricordate, inoltre, che durante la realizzazione del trucco dovrete posizionarvi a non meno di 30 cm di distanza dallo specchio, poiché guardandosi troppo da vicino si amplificano tutte le imperfezioni del volto, col rischio di esagerare con il make up per mascherarle più di quanto non sia necessario.

Infine, se in casa ci sono dei bambini piccoli che gironzolano qua e là è importante che tutti i vostri belletti sia fuori dalla loro portata, così da evitare pericolosi incidenti o di avere flaconi e smalti sparsi sul pavimento.

No al disordine!

Una volta individuata la posizione adatta e la giusta illuminazione, la parola d’ordine da qui in poi sarà “organizzazione”: via libera quindi al decluttering, suddividendo trucchi e belletti in base alla frequenza d’uso ed eliminando quelli che non si usano più per guadagnare spazio e sistemare tutto in maniera ordinata. 

Per avere ogni cosa sempre a portata di mano, potete acquistare degli organizer in acrilico trasparente e provvisti di scomparti di diverse dimensioni che vi permettano di rintracciare velocemente ciò che vi serve senza perdere del tempo prezioso.

Se la vostra vanity table è provvista di cassetti, si può anche decidere di posizionare degli appositi divisori per suddividere gli oggetti in modo intelligente, magari sistemando in prima linea i prodotti che utilizzate quotidianamente e relegando in un angolino quelli che invece usate raramente.

Infine, in fase di organizzazione, controllate la scadenza di tutti i vostri cosmetici e buttate quelli che hanno superato il loro PAO (period after opening). Su ogni confezione, infatti, viene indicata la durata massima del prodotto dalla data di apertura, che andrà sempre rispettata per evitare irritazioni o pericolose reazioni allergiche.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS