Le 7 Migliori Reti a Doghe del 2022

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Rete a Doghe – Guida, Opinioni e Confronti

 

Insieme al materasso, la rete a doghe è un elemento fondamentale per dormire bene e migliorare la qualità del riposo. Se avete intenzione di sostituire il vostro vecchio supporto ma non sapete quale acquistare, sappiate che il mercato propone una così vasta selezione di modelli, differenti per qualità, materiali ed ergonomia, che scegliere quello giusto diventa davvero difficile. Il prodotto migliore in questa categoria ci viene proposto dalla ditta Dolci Sogni, e già il nome sembra promettente. La sua Rete a doghe Matrimoniale MOD.01 è completa di piedi avvitabili ed è dotata di doppia barra di rinforzo per garantire un perfetto sostegno per il corpo. Se, invece, cercate il modello più economico potete rivolgervi a Dormiland che, grazie alla sua Rete Ortopedica Singola con struttura in acciaio e doghe in legno di betulla, ha regalato ai suoi clienti infinite notti di comfort e benessere a fronte di una spesa minima.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 7 Migliori Reti a Doghe – Classifica 2022

 

Dal momento che trascorriamo un terzo della nostra vita a letto, è fondamentale valutare attentamente quale rete a doghe comprare, poiché scegliere un modello non conforme alle proprie esigenze fisiche potrebbe comportare numerosi disagi in futuro.

In questa guida troverete, oltre a una serie di consigli che vi aiuteranno nella comparazione dei prodotti venduti online, una classifica di quelle che per noi sono le migliori reti a doghe del 2022, selezionate tra le diverse offerte presenti sul mercato.

 

 

Rete a doghe matrimoniale

 

1. Dolci Sogni Rete a Doghe Matrimoniale con Doppia Barra Centrale

 

Come giusto che sia, la nostra graduatoria si affianca a quella già approntata dai consumatori, che hanno eletto migliore rete a doghe matrimoniale di quest’anno il modello ortopedico di Dolci Sogni.

Il telaio è interamente realizzato in ferro e verniciato con polveri atossiche e antiruggine per garantire la massima tutela della salute e una lunga vita al supporto, che sarà sempre protetto dalla corrosione della ruggine. 

Per conferire maggiore stabilità alla struttura, anche i piedini d’appoggio sono costruiti con lo stesso materiale, sebbene il fatto che non siano regolabili potrebbe causare non pochi problemi alle persone che soffrono di allergie alla polvere e a chi vorrebbe ottimizzare i tempi di pulizia del pavimento.

A ogni modo, abbiamo molto apprezzato la presenza di una barra centrale di rinforzo che garantisce un eccellente sostegno durante il riposo e permette di distribuire la pressione esercitata dal peso corporeo in modo uniforme. Nonostante sia il modello più economico della sua categoria, gli acquirenti hanno espresso solo pareri positivi in merito alla qualità e alla buona fattura del prodotto.

 

Pro

La struttura: Il telaio in acciaio e le doghe multistrato in legno di eucalipto offrono un’eccellente stabilità e robustezza anche in caso di sollecitazioni reiterate.

La portata: Grazie alla barra centrale di rinforzo, la struttura può sopportare un carico fino a 130 chili, e questo la rende adatta anche a chi è fuori forma o in sovrappeso.

Qualità/prezzo: Se vi state chiedendo dove acquistare una rete di buona qualità a prezzi bassi, il modello matrimoniale di Dolci Sogni è la risposta che state cercando.

 

Contro

Altezza: La struttura non supera i 45 centimetri di altezza e questo, oltre a rendere più scomode le operazioni di pulizia, costringe a dormire troppo vicini al pavimento, che è un vero e proprio ricettacolo di polvere e allergeni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Rete a doghe singola

 

2. Dormiland Rete Letto Ortopedica Singola con n.13 Doghe in Legno

 

A chi confronta prezzi e qualità dei materiali, consigliamo di tenere d’occhio anche il fattore sicurezza, ugualmente indispensabile per dormire bene. Sotto questo aspetto, non delude la rete a doghe singola di Dormiland, costituita da un telaio elettrosaldato in acciaio ad alta resistenza e verniciato con polveri epossidiche totalmente prive di solventi dannosi per la salute umana.

Rientra tra i modelli più venduti e apprezzati dagli utenti per la sua notevole solidità e indeformabilità: le doghe sono realizzate in legno multistrato di betulla per offrire un sostegno diversificato in base alle caratteristiche fisiche dell’utilizzatore, mentre i quattro piedi in acciaio con tappo antiscivolo in gomma rendono il supporto stabile anche se sottoposto a un carico importante.

A tal proposito, la rete può sopportare un peso massimo di 130 chilogrammi ed è quindi adatta anche per coloro che sono in sovrappeso. L’unico problema è che è disponibile nella sola versione per letto singolo, ma chi cerca un prodotto del genere potrà comunque beneficiare di un rapporto qualità/prezzo assolutamente vantaggioso.

 

Pro

Robusta: La struttura in acciaio e le doghe multistrato in legno di betulla hanno dato prova di grande solidità e resistenza, al punto da riuscire a sopportare senza problemi un peso massimo di 130 chili.

Stabile: I quattro piedi muniti di tappi in gomma antiscivolo assicurano la massima stabilità durante il riposo e possono essere tolti all’occorrenza qualora fosse necessario inserire la rete in struttura autosostenuta.

Rapporto qualità/prezzo: Rientra tra le offerte più convenienti del momento perché capace di combinare la buona qualità complessiva a un costo davvero conveniente.

 

Contro

Dimensioni: Il prodotto è disponibile nella sola misura per letto singolo, per cui non offre un ampio margine di scelta in merito alle dimensioni del materasso da utilizzare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Rete a doghe da una piazza e mezza

 

3. Marcapiuma Rete a Doghe Modello S.A.

 

Se siete alla ricerca della migliore marca date un’occhiata alla nostra recensione della rete a doghe da una piazza e mezza della celebre azienda italiana Marcapiuma, una garanzia quando si tratta di innovazione ed ergonomia.

Nella comparazione con gli altri prodotti in classifica, questo modello sbaraglia la concorrenza sotto diversi punti di vista: oltre alla disponibilità di ben 12 misure differenti che non costringe ad acquistare un nuovo materasso, si distingue per la buona qualità dei materiali impiegati.

Fabbricata interamente in Italia, è realizzata in solido legno di faggio e dispone di raccordi ammortizzati che assicurano una maggiore flessibilità per assecondare i movimenti e il peso del fruitore. Questo consente agli occupanti di regolare, in modo autonomo, il grado di rigidità sulle quattro doghe centrali, così da garantire il giusto supporto alla schiena e impedire che si formino col tempo degli avvallamenti che andrebbero a compromettere la qualità del riposo.

L’unica nota negativa è, purtroppo, il costo non proprio accessibile a tutti, sebbene sia giustificato dalle buone caratteristiche qualitative e dai numerosi vantaggi offerti.

 

Pro

Qualità: Probabilmente la migliore rete a doghe che si può trovare sul mercato, dal momento che presenta una struttura interamente realizzata in legno di faggio molto solido e resistente anche in caso di sollecitazioni ripetute.

Flessibilità: Dispone di raccordi ammortizzati che permettono ai listelli di flettere e assecondare i movimenti dell’utilizzatore, in modo da garantire il giusto sostegno alle diverse zone del corpo.

Ampia scelta: L’utente ha la possibilità di scegliere la misura che meglio si adatta alle dimensioni del proprio materasso tra le dodici disponibili.

 

Contro

Prezzo alto: Per godere delle ottime prestazioni offerte dal modello di Marcapiuma bisogna affrontare un investimento importante, ma che verrà sicuramente ripagato con una maggiore durata negli anni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Rete a doghe elettrica

 

4. Mentor Rete Ortopedica a Doghe con Alzata Elettrica

 

La rete a doghe elettrica di Mentor consente di gestire al meglio il tempo che si trascorre a letto, migliorando il benessere fisico e la qualità del sonno. Grazie alla presenza di giunti flessori basculanti, garantisce un ottimo effetto ammortizzato per raggiungere un perfetto comfort di appoggio, mentre la struttura interamente costruita in legno di faggio naturale contribuisce a rendere il tutto più stabile e sicuro.

Oltre alla possibilità di regolare la rigidità dei listelli centrali, dispone di due motori separati, che servono rispettivamente per sollevare la zona della schiena e quella delle gambe, così da permettere a chiunque di trovare la giusta posizione per dormire in modo confortevole e garantire un riposo più salutare a chi invece ha problemi di deambulazione.

La rete andrà collegata alla presa elettrica e i movimenti dei vari snodi potranno essere controllati attraverso il telecomando incluso nella confezione. Inoltre, si potrà scegliere la misura più adatta alle proprie esigenze tra le tante messe a disposizione dall’azienda, sebbene bisogna comunque tenere conto del fatto che un prodotto del genere richiede l’utilizzo di un materasso specifico.

 

Pro

Con alzata elettrica: Il modello proposto da Mentor dispone di due motori separati che permettono di regolare la posizione di piedi e schiena in modo indipendente, per cui anche chi ha problemi di deambulazione riuscirà ad assumere la giusta postura in fase di riposo.

Telecomando: Consente di controllare il movimento dei giunti flessori direttamente dal letto, senza dover chiedere l’aiuto di una seconda persona.

Struttura: Interamente realizzata in legno di faggio, si è dimostrata solida e resistente per offrire la robustezza che è lecito aspettarsi da una rete di fascia alta come questa.

 

Contro

Materasso: Sebbene il produttore metta a disposizione dei suoi clienti diverse misure tra cui scegliere, bisogna possedere un materasso adatto per non ostacolare gli spostamenti della rete.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Rete a doghe senza piedi

 

5. Dolci Sogni Rete a Incasso Singola

 

Se state cercando un prodotto di buona qualità ma senza spendere un occhio della testa, allora la rete a doghe senza piedi di Dolci Sogni è quello che fa per voi. Viene venduta a un prezzo davvero interessante, sebbene la disponibilità di un’unica misura, ossia quella per letto singolo da 80 x 190 centimetri, ponga dei limiti a chi vorrebbe invece sfruttarla come base d’appoggio per il proprio materasso matrimoniale o da una piazza e mezza.

Questo, in realtà, non è l’unico limite del prodotto: dal momento che non è provvisto di piedini d’appoggio e non offre la possibilità di aggiungerli successivamente, lo si potrà utilizzare solo in abbinamento a una struttura apposita adatta per le reti a incasso.

Pur non essendo esente da qualche piccolo difetto, il prodotto ha dato grandi soddisfazioni agli acquirenti sia sotto il profilo qualitativo sia in merito alla resa dei materiali di costruzione: il telaio in ferro concede alla struttura una buona stabilità e resistenza nel tempo, mentre le dodici doghe in multistrato sono disposte su supporti anticigolio in polietilene che rendono il piano d’appoggio più flessibile.

 

Pro

Stabile: La struttura in acciaio si è dimostrata piuttosto solida e riesce a mantenere intatte le sue caratteristiche di stabilità e robustezza anche dopo diversi anni di utilizzo.

La portata: Può sopportare un peso massimo di 130 chili e questo la dice lunga sulla qualità delle materie prime impiegate.

Prezzo interessante: Si tratta di un prodotto dal costo accessibile pensato per chi non ha grosse pretese e punta principalmente al risparmio.

 

Contro

Posizionamento: Dal momento che la rete non è provvista di piedini d’appoggio, bisognerà posizionarla all’interno di una struttura apposita.

Una sola misura: Se non state cercando una rete per letto singolo, allora dovrete valutare altre referenze perché quella di Dolci Sogni è disponibile nella sola misura da 80 x 190 centimetri.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Rete a doghe matrimoniale 140×190

 

6. Materassimemory.eu Rete Ortopedica in Legno di Faggio

 

Nel nostro spazio dedicato alle migliori reti a doghe trova posto anche questo modello di Materassimemory.eu, venduto a un prezzo abbastanza alto ma comunque proporzionato alla qualità delle sue prestazioni.

A colpirci positivamente sono stati i materiali impiegati per la sua realizzazione, tra cui spicca la composizione in legno di faggio che offre una perfetta combinazione tra resistenza ed elasticità. Le doghe dallo spessore di 25 mm vantano un grado di flessibilità tale da ridurre efficacemente il gioco del molleggio in caso di movimenti concitati durante il sonno, in modo da garantire al corpo un adeguato sostegno ed eliminare i fastidi dovuti a una cattiva postura durante il riposo.

È disponibile in diverse misure per rintracciare facilmente la versione adatta al materasso in proprio possesso e si potrà scegliere anche l’altezza adatta alle proprie esigenze senza spendere di più. Insomma, anche se il costo appare alto rispetto alla media, i vantaggi offerti da questa rete a doghe matrimoniale 140×190 cm sono davvero tanti e tutti molto validi. Rivediamo brevemente quali sono.

 

Pro

Sostegno: La barra centrale di rinforzo si propone di sostenere in modo efficace il corpo, senza pericolo che col passare degli anni si creino dei fastidiosi avvallamenti che andrebbero a compromettere la qualità del riposo.

Materiali: Convince soprattutto per la struttura realizzata in solido legno di faggio, al cui interno sono disposte le doghe che, allo stesso modo, si sono rivelate piuttosto resistenti ma abbastanza flessibili da garantire una postura confortevole.

Misure: Potete scegliere la misura più adatta alle vostre esigenze tra le tante messe a disposizione dall’azienda, che permette di decidere anche l’altezza dei piedi d’appoggio senza chiedere alcun supplemento di spesa.

 

Contro

Costoso: La qualità e il comfort offerti dal prodotto sicuramente giustificano il prezzo alto a cui viene venduto, e questo purtroppo non lo rende accessibile per chiunque.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Rete a doghe larghe

 

7. Dormiland Rete Letto Ortopedica a Doghe Larghe

 

Se quella che state cercando è una rete a doghe larghe, Dormiland ha la soluzione giusta per voi. A differenza dei prodotti concorrenti, il modello dispone di listelli in legno multistrato di faggio larghi ben 16,8 cm e ancorati alla struttura portante tramite dei supporti anticigolio in polietilene.

Questo tipo di supporto risulta, quindi, ideale per chi soffre di mal di schiena o dolori articolari, dal momento che le doghe permettono di tenere in spinta il materasso verso il corpo, che potrà pertanto godere di un maggiore sostegno. I portadoghe ammortizzati, invece, lavorano solo sulla struttura e le concedono una buona elasticità e un leggero effetto basculante che si propone di assecondare i movimenti dell’utilizzatore.

Il telaio elettrosaldato in acciaio ad alta resistenza può sostenere un peso massimo di 120 chilogrammi e grazie alla verniciatura a polvere risulta molto resistente agli urti e ai graffi. Inoltre, può essere utilizzato anche senza i piedi d’appoggio nel caso in cui lo si debba posizionare in un letto con struttura autosostenuta.

 

Pro

Le doghe: Hanno una larghezza di 16,8 cm per garantire un perfetto sostegno per il corpo pur mantenendo l’elasticità necessaria per consentire un’equilibrata distribuzione del peso.

Versatile: A chi già dispone di una struttura dove posizionare la rete, farà sicuramente piacere sapere che il modello può essere utilizzato anche senza piedi d’appoggio qualora il letto richieda l’uso di una rete da incasso.

Rivestimento: La struttura è verniciata a polvere per restituire una buona resistenza agli urti e ai graffi, oltre a risultare estremamente facile e pratica da pulire.

 

Contro

Singola: Al momento si può scegliere solo la versione per letto singolo, dunque se avete esigenze differenti dovrete cercare altrove.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Piedi per rete a doghe

 

Dolci Sogni Set Piedi GATP45

 

Se il supporto che avete adocchiato è sprovvisto di piedi d’appoggio, prima di virare su qualche altro modello date un’occhiata al set GATP45 di Dolci Sogni. L’offerta include quattro piedi per rete a doghe e ogni pezzo è interamente realizzato in acciaio per offrirvi la stabilità e il sostegno che state cercando. 

Dotati di tappo in polietilene antigraffio, risultano facili da montare grazie alla presenza nella confezione di tutto il necessario per l’installazione.

Disponibile in tre altezze differenti per venire incontro alle esigenze di tutti, vanta un rapporto qualità/prezzo talmente vantaggioso che difficilmente vi pentirete dell’acquisto, anche perché si tratta di un prodotto made in Italy realizzato con materiali sicuri e completamente atossici.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una rete a doghe

 

La rete, al pari del materasso, va scelta con la massima attenzione se si vuole riposare bene e migliorare il proprio benessere fisico. Se la struttura su cui dormiamo è di buona qualità si potranno prevenire eventuali problemi alla schiena, oltre a consentire al corpo di assumere una corretta postura durante il sonno. 

Per questa ragione le reti a doghe sono da preferire, e se non sapete quale scegliere, vi consigliamo di leggere la nostra guida, che si propone di darvi alcuni utili consigli per essere sicuri di fare il giusto acquisto.

 

 

La struttura

I letti tradizionali si compongono in genere di due elementi principali: il telaio e le doghe. Il telaio è la struttura portante della base e può essere in metallo, in legno o in acrilico, mentre le doghe costituiscono il piano d’appoggio e possono presentare misure e caratteristiche diverse in base al modello scelto. 

Ci sono, poi, le reti reclinabili che, oltre alla struttura e ai listelli, dispongono di componenti elettriche che ne consentono il movimento e sono quasi sempre provviste di un telecomando attraverso il quale regolare l’inclinazione dei vari snodi.

Per quanto riguarda la struttura, le valutazioni da fare sono soprattutto di natura estetica, dal momento che quello che incide maggiormente sulla qualità di una rete non è il telaio ma le doghe e i relativi supporti. Visto, però, che anche questa componente assume un ruolo importante, quello cioè di sostenere il piano d’appoggio e il peso del materasso, è fondamentale sia resistente e soprattutto stabile.

Sotto il profilo estetico, il telaio in legno risulta più gradevole alla vista e riesce ad arricchire il design di una qualsiasi camera da letto, mentre i modelli in ferro hanno un impatto visivo più dirompente ma con alcuni piccoli accorgimenti, per esempio un giroletto moderno e alcuni dettagli decorativi, può comunque diventare un accattivante complemento d’arredo.

Un’altra caratteristica da valutare è l’altezza della rete, considerato che più la struttura sarà alta più la base risulterà robusta e capace di supportare adeguatamente il peso dell’utilizzatore.

 

Le doghe

Come già anticipato, l’elemento su cui prestare maggiore attenzione quando si sceglie una nuova rete per il proprio materasso sono le doghe. In termini di dimensioni, la loro larghezza tende a variare in funzione di specifiche esigenze: le doghe larghe, per esempio, sono da preferire quando si dispone di un materasso morbido che necessita di un maggiore sostegno, mentre quelle strette sono più indicate per i supporti rigidi o in memory foam che richiedono un certo grado di flessibilità per riuscire ad assecondare i movimenti del corpo.

In seconda istanza, bisogna considerare il numero e lo spessore delle doghe. In linea di massima, le reti tradizionali sono formate da 14 listelli in legno, e se ce ne sono di più tanto di guadagnato visto che si potrà godere di un adeguato sostegno nella zona del bacino e di una maggiore flessibilità su schiena e gambe, il tutto senza pericolo che col tempo la struttura si deformi o si creino dei fastidiosi avvallamenti a causa del troppo peso.

A ogni modo, la qualità delle doghe è determinata anche dai materiali con cui sono realizzate: le migliori sono quelle in legno di betulla che, oltre a essere più elastiche e malleabili rispetto ai modelli in faggio o eucalipto, risultano di gran lunga più resistenti all’usura e alle sollecitazioni. Chiaramente, questo tende a far lievitare il costo finale del prodotto, ma almeno la spesa verrà ammortizzata nel tempo con una maggiore durata e indeformabilità.

Un altro aspetto da non sottovalutare è la provenienza delle materie prime. Sicuri che la maggior parte di voi tende a trascurare questo dato, vi consigliamo di accertarvi che il modello scelto sia stato costruito seguendo gli standard qualitativi previsti dalle normative vigenti e munito di tutte le certificazioni del caso.

Le misure

Può sembrare banale, ma la prima regola per stabilire come scegliere una buona rete a doghe è verificarne la compatibilità con il proprio materasso, visto che non tutti quelli disponibili in commercio presentano le stesse misure. 

In effetti, la valutazione da fare è piuttosto semplice, poiché la base e il materasso devono avere sempre la stessa misura, ma è bene considerare qualche centimetro di scarto nel caso in cui si disponga di un letto con contenitore, laddove la rete dovrà essere leggermente più ampia.

Tuttavia, c’è un’altra misura che non va assolutamente trascurata in fase di scelta ed è l’altezza del telaio: i modelli standard vanno dai 20 ai 30 cm, ma ci sono anche aziende che consentono di modificare l’altezza del supporto in base alle proprie esigenze e abitudini di riposo.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto dura una rete a doghe?

Rispetto alle vecchie reti a maglie metalliche, che non sono più compatibili con i moderni materassi in memory foam, i modelli con doghe in legno vantano una notevole robustezza e una maggiore resistenza nel corso del tempo. La loro durata va, in genere, dai 10 ai 20 anni al massimo, ma molto dipende dall’uso che se n’è fatto e dalle sollecitazioni che ha subito.

 

Come riciclare una rete a doghe?

Tra gli oggetti di casa che si possono riciclare ci sono anche le reti a doghe, facili da recuperare con il buon vecchio fai da te per trasformarle in accattivanti scaffali su cui riporre gli utensili che si vogliono tenere a portata di mano. 

Basterà, infatti, dipingere la struttura del proprio colore preferito o lasciarla nella sua tonalità originale (magari passando solo una mano di vernice trasparente), e disporre dei ganci sul retro per creare un particolare scrapbook da parete, una pratica scansia per il garage oppure un originale giardino verticale disponendo sui listelli dei vasi con supporto sul retro.

 

Quando cambiare la rete a doghe?

E’ vero che le nuove reti a doghe sono più solide e durature rispetto a quelle in ferro che si utilizzavano in passato, ma questo non significa che sono eterne. Non essendo possibile stabilire una durata massima uguale per tutti i modelli, ci sono alcuni “campanelli d’allarme” che possono dirci quando è necessario sostituirla.

Se si crea uno spazio tra il piano d’appoggio e il materasso, per esempio, vuol dire che le doghe si sono irrimediabilmente deformate, mentre la presenza di crepe e scheggiature sul telaio è il chiaro segnale che il legno ha “esaurito” la sua capacità portante.

 

Dove acquistare una rete a doghe?

Esistono diversi mobilifici specializzati nella produzione delle reti a doghe, e in un certo senso preferire il negozio fisico agli store online comporta diversi vantaggi, primo fra tutti quello di “toccare con mano” la qualità del prodotto. 

È anche vero però che l’e-commerce permette di abbattere sensibilmente i costi e di ottimizzare i tempi di ricerca; e in caso di dubbi, si può sempre fare affidamento sulle recensioni degli altri utenti per capire se il modello adocchiato possa soddisfare o meno i propri parametri di ricerca.

 

Quanto costa una rete a doghe elettrica?

Dipende. Un modello elettrico può costare anche cifre astronomiche se progettato per rispondere a specifiche esigenze, come nel caso delle reti ortopediche motorizzate munite di dispositivi medici speciali per le persone con handicap fisici o problemi di deambulazione. 

Tuttavia, ci sono anche versioni più basilari pensate principalmente per rendere il sistema letto più comodo e confortevole, e in questo caso il costo dipenderà dalla qualità dei materiali e dagli accessori in dotazione.

 

 

 

Come utilizzare una rete a doghe

 

Quando si parla di sistema letto, spesso e volentieri ci si concentra solo sulla scelta del materasso, finendo così per trascurare un altro elemento assolutamente imprescindibile per migliorare la qualità del riposo: la rete a doghe. 

In commercio ne esistono innumerevoli versioni, differenti per materiali, dimensioni e struttura, per non parlare poi del meccanismo di movimento, che può essere manuale o motorizzato. Insomma, ce ne sono così tanti tipi che orientarsi potrebbe risultare davvero complicato. In questa sezione della nostra guida cercheremo di colmare le vostre lacune con alcuni utili consigli che vi aiuteranno nella scelta e nel successivo utilizzo.

 

 

Ammortizzata o no?

La prima cosa da sapere è che esistono due grandi categorie di reti a doghe: quelle ammortizzate e quelle non ammortizzate. In quest’ultimo caso, i listelli sono implementati direttamente nella struttura portante e la loro elasticità è data solo dal grado di flessione naturale del legno; i modelli ammortizzati, invece, dispongono di doghe più sottili che vengono inserite in appositi supporti a sospensione elastica, a loro volta ancorati al telaio per mezzo di giunti anticigolio per ridurre eventuali rumori che potrebbero interrompere il riposo. Per contro, però, costano di più rispetto ai modelli tradizionali, ma almeno non si avvertiranno fastidi e mal di schiena al risveglio.

Una volta scelta la tipologia adatta alle proprie esigenze e possibilità di spesa, bisognerà concentrarsi sulle dimensioni delle doghe, dal momento che ne esistono di più larghe e di più strette: le prime garantiscono un sostegno maggiore e sono indicate per i materassi non troppo rigidi, mentre le seconde sono perfette per quelli in memory foam o in qualsivoglia materiale viscoelastico.

 

Attenzione all’altezza

Un’altra caratteristica spesso sottovalutata è l’altezza della rete. Partendo dal presupposto che per dormire bene bisogna stare ad almeno 65-70 cm dal pavimento, la scelta deve essere ancora più ponderata quando si soffre di allergie o si hanno problemi di deambulazione.

In questi casi, i modelli troppo bassi non dovrebbero nemmeno essere presi in considerazione e si dovrebbe pertanto puntare su una struttura abbastanza alta da garantire un riposo confortevole, oltre a rendere più pratiche le operazioni di pulizia. Nel caso in cui la vostra rete non soddisfi questi requisiti, potete anche sostituire i piedi d’appoggio con altri più alti o magari regolabili, che vi consentano di recuperare qualche centimetro.

 

 

A ogni materasso la sua rete

La rete va scelta soprattutto in funzione delle caratteristiche del materasso. In linea di massima, i modelli tradizionali a molle necessitano di una struttura con doghe larghe e poco distanti tra loro, in modo da controbilanciare la mancanza di rigidità e impedire che si formino dei fastidiosi cedimenti a destra e a manca.

I materassi in lattice e in memory foam, invece, richiedono una rete più robusta e resistente che disponga di doghe in legno flessibile, come quello di betulla o eucalipto, poste a una distanza massima di 8 cm l’una dall’altra. 

Diverso, invece, il caso delle reti a doghe motorizzate, che andranno associate a materassi non troppo rigidi capaci di accompagnare il movimento degli snodi senza fare troppa resistenza.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS