Come scegliere il tavolo da pranzo giusto ?

Ultimo aggiornamento: 18.05.24

 

La scelta di un elemento fondamentale come il tavolo da pranzo è una di quelle da non sbagliare. Ecco perché, prima di perfezionare l’acquisto, ti consigliamo di dare un’occhiata ai nostri suggerimenti. 

 

Non c’è niente di meglio che riunirsi attorno a un tavolo, con la famiglia, con i parenti o con gli amici, per un pranzo o una cena all’insegna del buon cibo e della convivialità. Per poter godere frequentemente di questi momenti, è importante avere a disposizione una serie di accessori ma soprattutto un bel tavolo da pranzo. Se sei in cerca di un nuovo tavolo, sei nel posto giusto perché qui troverai tutti i suggerimenti per effettuare una scelta consapevole, adatta a soddisfare le tue esigenze sia in termini di ingombri sia di spesa. 

 

Quale forma di tavolo scegliere? 

Scegliere il tavolo da pranzo giusto dipende da diversi fattori, tra cui lo spazio disponibile, lo stile dell’arredamento, il numero di persone che lo utilizzeranno e le tue preferenze personali. Detto questo, però, ci sono una serie di considerazioni che è necessario fare per non incappare in un acquisto sbagliato o che non soddisfi appieno le tue necessità. 

Tanto per cominciare è fondamentale fare un’attenta valutazione sulle dimensioni del tavolo. Misura dunque lo spazio disponibile nella tua sala da pranzo per determinare gli ingombri e stabilire quale sia la lunghezza massima accettabile, in modo che resti sufficiente spazio per i commensali e per spostarsi comodamente attorno al tavolo. 

Diretta conseguenza delle dimensioni è la forma. I tavoli da pranzo, infatti, sono disponibili davvero di qualunque foggia, anche se i modelli che vanno per la maggiore sono quelli rettangolari, quadrati, rotondi e ovali. Al momento della scelta considera, oltre alle tue preferenze personali, anche la forma della sala da pranzo perché non è detto che sia adeguata, per esempio, per ospitare un tavolo tondo piuttosto che uno quadrato. 

I tavoli rettangolari sono i più comuni e offrono una maggiore capacità di seduta, mentre quelli rotondi o ovali possono essere adatti per spazi più piccoli e favorire così una conversazione più intima.

 

Stile e materiali

Altro dettaglio che deve essere analizzato con attenzione è lo stile del tavolo che, nel limite del possibile, dovrebbe intonarsi con quello del resto della casa o quantomeno della sala da pranzo. Se hai un debole per uno stile classico, potresti optare per un modello con dettagli decorativi. Se invece preferisci uno stile moderno e minimalista, potresti sceglierne uno dal design pulito e lineare.

Arriviamo poi a una delle scelte più importanti da fare, ovvero quella relativa al materiale con cui il tavolo è realizzato che, ovviamente, avrà le proprie caratteristiche estetiche, funzionali, di durata e di semplicità nel pulirlo. Tra i materiali più comuni utilizzati c’è indubbiamente il legno massiccio, molto popolare per la sua bellezza naturale e la durata nel tempo. Il legno massiccio può essere realizzato a partire da diversi alberi come quercia, mogano, ciliegio, noce, rovere, per citare i più diffusi. Ognuno ha un aspetto unico e può essere trattato con vernici o oli per preservarne la bellezza e proteggerlo dagli eventuali danni e dal trascorrere del tempo. 

Altro materiale molto diffuso è il vetro e i tavoli da pranzo di questo tipo sono apprezzati per il loro aspetto moderno e per la loro trasparenza, che può dare un senso di leggerezza e luminosità alla sala. Il vetro utilizzato è spesso temperato per renderlo resistente e sicuro. È importante notare che questo materiale può richiedere una pulizia più frequente per mantenerne l’aspetto impeccabile e prevenire la formazione di graffi o macchie.

Altra scelta molto popolare è quella del laminato, un materiale sintetico, resistente e davvero facile da pulire. Inoltre è disponibile in una vasta gamma di colori, pattern e finiture e può imitare l’aspetto del legno o di altri materiali, il tutto a un prezzo più accessibile.

Meno diffusi, ma comunque disponibili, sono i tavoli da pranzo con telaio o gambe in metallo, che possono conferire all’ambiente un aspetto contemporaneo e industriale. Tipicamente sono in acciaio inossidabile, alluminio, ferro battuto o metallo verniciato e possono essere combinati con altri materiali come il vetro o il legno per creare design unici. 

Altra alternativa è il marmo, che restituisce un aspetto lussuoso ed elegante. Si tratta di un materiale naturale che può variare nella tonalità e nella venatura, creando un tavolo unico che però richiede cure e manutenzione specifiche per prevenire macchie e graffi. A chiudere la panoramica ci sono i tavoli da pranzo in plastica. Generalmente economici, leggeri, resistenti alle intemperie e facili da pulire sono spesso utilizzati per ambienti esterni o per spazi informali. 

 

Altri aspetti da considerare nella scelta di un tavolo da pranzo

Dopo aver scelto materiali, forma e stile ci sono altri aspetti da tenere in considerazione, a cominciare da quella che potremmo definire come la “capacità di sedute”, ovvero quante persone possono essere in grado di sedersi comodamente intorno al tavolo. Se hai una grande famiglia o spesso ospiti, potresti optare per un modello con possibilità di applicare delle prolunghe.

Valuta anche se puntare su alcune funzionalità aggiuntive, come la presenza di cassetti, ripiani o, appunto, prolunghe per soddisfare diverse esigenze. Infine stabilisci un budget prima di iniziare la ricerca, visto che ci sono opzioni disponibili in diversi range di prezzi, così da trovare un tavolo da pranzo che si adatti al tuo budget.

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS