5 consigli per rilassarsi e dormire meglio e più a lungo

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

La vita spesso ci mette di fronte a situazioni difficili, impegnative e stressanti e questo, indubbiamente, ha ripercussioni sul nostro benessere fisico e psichico. Gli eventi degli ultimi anni, purtroppo, non hanno fatto altro che incrementare i livelli di stress con, come conseguenze più evidenti, la difficoltà di rilassarsi e di prendere sonno. Se siete in cerca di qualche suggerimento per tenere a bada ansia, agitazione e magari dormire meglio, qui di seguito abbiamo raccolto alcuni consigli che vi aiuteranno a rilassarvi.   

 

Usare gli oli essenziali

Ritagliarsi del tempo di qualità per sé è fondamentale, anche solo mezz’ora o un’ora al giorno. Per godervi qualche momento con voi stessi, cominciate dall’ambiente che vi circonda, scegliendo una serie di accessori fondamentali per creare la giusta atmosfera e che favoriscano il relax. Qualche esempio? Diffusori di oli essenziali, candele profumate o incensi. Ne potete trovare di tutti i tipi su https://cookinglife.it/. Noi vi suggeriamo in particolare alcuni oli molto efficaci nel combattere l’ansia, come quello di mandarino (che placa l’agitazione e favorisce il riposo), quello di camomilla (mettetene alcune gocce nella vasca per un bagno super rilassante), quello di incenso (riequilibra il sistema nervoso), quello di ylang ylang (risveglia la sicurezza in sé stessi) e quello di arancio (calma l’ansia e il nervosismo). 

 

Imparare a… respirare

Può sembrare assurdo, visto che si tratta di un’azione che ripetiamo migliaia di volte al giorno da quando siamo nati. Ma in realtà la nostra respirazione, a causa de ritmi frenetici che la vita ci impone, viene condizionata e non eseguita in modo corretto, dunque velocemente se non addirittura affannosamente. Prestare attenzione al respiro – in modo particolare prima di dormire – è fondamentale. Come fare? Sdraiatevi sul letto, chiudete gli occhi e inspirate in modo profondo dal naso, in modo che si sollevino leggermente le spalle. A questo punto trattenete il respiro per cinque secondi, quindi espirate dalla bocca lasciando scendere le spalle. Ripetete questo semplice esercizio per una decina di minuti. 

 

Il relax passa anche dal corpo

Dolori, tensioni muscolari e fastidi in alcune parti del corpo sono cartine di tornasole dello stress che sta prendendo il sopravvento. È dunque importante dedicare un po’ di tempo anche al fisico e praticare semplici esercizi volti a favorire il rilassamento muscolare, in modo particolare delle zone che più facilmente sono sottoposte a contrazioni, come le spalle, la schiena e gli arti. Quello che è sufficiente fare è cercare di liberare la testa dalla negatività e svolgere questi facili passaggi di contrazione (tipicamente per una decina di secondi) e rilassamento dei vari muscoli:

• Polpacci: sdraiatevi e tirate i piedi verso di voi, contraendo i polpacci per dieci secondi e quindi rilassandoli.

• Cosce: nella stessa posizione, stavolta spingete le punte dei piedi verso il basso per contrarre i muscoli delle cosce e poi rilassateli. 

• Glutei: stringete le natiche e rilassatele.

• Spalle: sollevate le braccia in modo che le spalle sfiorino le orecchie e restate in posizione per dieci secondi, poi abbassatele.

• Braccia: stendete le braccia, quindi poggiate le mani sulle spalle e contraete i bicipiti, quindi rilassateli.

• Collo: distendete il collo verso destra, in avanti, all’indietro e a sinistra. Mantenete ognuna di queste posizioni per dieci secondi. 

Un massaggio

L’ideale sarebbe quello di riuscire a ritagliarsi un’ora ogni tanto – una o due volte al mese – per affidarsi alle sapienti mani di un massaggiatore professionista. Ci rendiamo conto, però, che non si tratta di una soluzione alla portata di tutti, sia in termini di tempo sia di spesa. Questo però non significa che non possiate provvedere voi stessi a farvi un bel massaggio. Cominciate posizionando le mani su collo, spalle e schiena e utilizzate le dita per praticare piccoli movimenti circolari su queste zone. Passate poi alla testa, perché massaggiarla è un ottimo rimedio contro l’accumulo di stress e aiuta a prevenire il rischio di cefalee. Anche in questo caso con le dita praticate una serie di piccoli cerchi sulle tempie e sul cuoio capelluto, aumentando leggermente la pressione. 

 

Stile di vita

Dando per scontato che non possiate smettere di lavorare e trasferirvi in un’isola caraibica, potete comunque apportare qualche piccolo correttivo al vostro stile di vita per ridurre stress e ansia. Seguite un’alimentazione più sana e limitate (o eliminate) l’assunzione di the, bevande gassate e caffè che contengono caffeina e che possono causare insonnia, nonché fastidi a livello gastrico. Se passate molte ore in ufficio o in macchina, ritagliatevi anche solo un quarto d’ora per una passeggiata all’aria aperta, meglio se in un parco o in una zona verde. Non abbiate paura di andare a fare due passi anche da soli, anzi quella camminata può diventare il momento per stare un po’ con sé stessi e ritrovare il proprio equilibrio interiore. Prendetevi una pausa dallo smartphone e dal tablet, sia perché spesso sono strumenti che ci legano al lavoro, sia perché il loro utilizzo – in modo particolare la sera prima di andare a letto – stimola ed eccita il cervello, rendendo più difficile addormentarsi.  

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS